Camelot Club Prog

Webshop di PROG ROCK. Sul nostro sito trovate tutto il PROG italiano e internazionale vecchio e nuovo: CD, DVD, libri, fanzines, LP…

Archive for the tag “2013”

Grandi novità prog: Zuffanti, Transatlantic, Karmakanic, After Crying

Negozio online italiano di PROG ROCK da tutto il mondo > http://www.semanticweb.it/camelotstore/

…ed ecco gli arrivi di oggi!

Transatlantic – Kaleidoscope
2Cd € 18,50
2Cd+Dvd Digipack € 20,50
De Luxe Ed. 2Cd+2Dvd Digibook € 40,00
3LP+2Cd € 33,50

Transatlantic, il supergruppo di rock progressivo scomposto da Neal Morse (ex-Spock Beard), Mike Portnoy (ex-Dream Theater), Roine Stolt (Flower Kings) e Pete Trewavas (Marillion) si presenta con il nuovo imperdibile album ricco di atmosfere e brani davvero notevoli.  Come al solito una varietà incredibili di edizioni oltre alla clasica del doppio cd. La limitatissima de luxe con i 2CD +2 DVD Artbook in LP-size esce con materiale illustrativo supplementare, note di copertina, copertina lenticolare, il bonus CD con 8 cover bonus, il bonus DVD con 1,5 ore “Dietro le quinte”, riprese video e inoltre con un mix di album su DVD 5.1

AFTER CRYING – Jubileumi koncert / Anniversary concert
2CD+Dvd € 20,00

La band After Crying dall’Ungheria con grandi strumentisti e raffinate composizioni hanno dato alla luce questo album dal vivo spettacolare. Registrato presso il Palazzo delle Arti il 9 novembre 2011 . After Crying è uno dei gruppi più interessanti della scena musicale internazionale . Dopo molti concerti in giro per il mondo ,il gruppo ha voluto celebrare il suo 25 ° compleanno e l’uscita del loro 14 ° album con un concerto speciale presso il Palazzo delle Arti di Budapest . L’ Ensemble ha suonato tutto il meglio della loro produzione fin dall’inizio .

KARMAKANIC   – Live in US
2CD Digipack € 18,50

FRegistrato al RosFest, Gettysburg PA, USA maggio 2012 100 minuti di musica su questi 2Cd DigiPack. E ‘tutto lo spettacolo di questa notte magica ben registrato da Mike Potter e mixato da Jonas Reingold.
CD1:
When the world is caving in, Where earth meets the sky, Turn it up, Do u tango, 1969, Eternally
CD2:
Send a message from the heart, Undertow/When the world is caving in reprise

Karmakanic is:
Jonas Reingold: Bass, Moog Taurus pedals, backing vocals
Morgan Ågren: Drums
Göran Edman: Vocals
Krister Jonsson: Guitars
Lalle Larsson: Keyboards, backing vocals
Nils Erikson: Keyboards, vocals

FABIO ZUFFANTI – La quarta vittima
CD Papersleeve € 16,50

Cosa dire di Fabio Zuffanti che non sia già stato più volte ripetuto? Musicista genovese instancabile e iper-produttivo, arriva oggi dopo oltre venti lunghi anni di carriera musicale a pubblicare il suo disco più vario, eclettico e personale di sempre. Ne “La Quarta Vittima” Fabio è autore di tutte le musiche e i testi, e dirige un manipolo di musicisti accuratamente scelti tra coloro che negli anni hanno collaborato con lui; tra questi troviamo Agostino Macor e Laura Marsano (La Maschera di Cera) ed il giovanissimo tastierista Emanuele Tarasconi degli Unreal City.
Ispirato nelle liriche a “Lo specchio nello specchio” di Michael Ende, musicalmente l’album è un tortuoso viaggio tra più generi, nella migliore tradizione prog-rock. Tutt’altro che di facile presa, è un’opera intricata e ricca di sfumature che l’ascoltatore meno superficiale è invitato a scoprire passo dopo passo; molti tra i sostenitori di Zuffanti rimarranno senza dubbio sorpresi nello scoprire questo suo lato ancora inedito.
Molto altro è già stato detto su questo disco, che ancor prima della sua uscita ufficiale è stato letteralmente osannato dalla critica musicale. Ma un dato è inconfutabile: si tratta di un lavoro senza compromessi e libero da vincoli di ogni sorta; tra una miriade di prodotti studiati a tavolino, Zuffanti qui dimostra che è sempre possibile andare oltre il già sentito. L’approccio non è dunque immediato, ma una volta che vi sarete addentrati nei meandri de “La Quarta Vittima” sarà molto difficile abbandonarli! Capolavoro!!!
Tracklist:
1.Non posso parlare più forte
2.La certezza impossibile
3.L’interno di un volto
4.La quarta vittima
5.Sotto un cielo nero
6.Il circo brucia
7.Una sera d’inverno

Advertisements

27 Luglio – Altopiano Festival Prog Brentonico (Trentino)

27 Luglio – Altopiano Festival Prog Brentonico (Trentino)

– NIGHTPROWLERS (tribute Maiden-Metallica-Megadeth)
– LE FOSCHIE (tribute Procol Harum)
– PSYCHO PRAXIS
– LAMANAIF
– NEVRUS & RUNAWAY TOTEM
– UNIVERSAL TOTEM ORCHESTRA

https://www.facebook.com/events/506247332779651/?ref=22

Programma: 27 luglio

10.00 – 23.00 Mostra personale del pittore Diego Giovanazzi
1 Altopiano Festival prog con:
17.00 – 18.00 Nightprowlers (Treviso)
18.00 – 19.00 Le Foschie (Rovereto – tributo Procoll Harum)
19.00 – 20.00 Psycho Praxis (Brescia)
20.00 – 21.00 Lamanaif (Venezia)
21.00 – 22.00 Nevruz e Runaway Totem (Modena – Riva del Garda)
22.00 – 23.00 Universal Totem Orchestra (Rovereto)

28 luglio

10.00 – 23.00 Mostra personale del pittore Diego Giovanazzi
17.00 – 19.00 Intrattenimento musicale per bambini e ragazzi
20.00 – 21.00 L’arpa di Diane Peters
21.00 – 22.00 Assegnazione dei Totem per l’arte e la cultura
22.00 – 22.30 Rinfresco.
22.30 – 23.30 Il duo virtuoso di chitarra Campagna – Valle

Gong Festival: i dettagli della nuova edizione

Il 12 e 13 luglio a Bologna torna la gloriosa rassegna: due giorni di progressive italiano con Mangala Vallis e Bernardo Lanzetti, Altare Thotemico, Accordo dei Contrari, Silver Key, Master Experience, Qube e Kerygmatic Project
Gong: la nuova edizione del Rock In Progress Festival!

We Love Vintage
Ma.Ra.Cash
Gigi Cavalli Cocchi
Serena 80
sono lieti di presentare:

GONG 2013
Rock In Progress Festival

Venerdì 12 e sabato 13 luglio 2013

Serena 80
Quartiere S. Donato
Via della Torretta 12/3
Bologna

Ingresso gratuito

Venerdì 12 e sabato 13 luglio a Bologna torna Gong – Rock In Progress Festival! Si tratta della settima edizione della rassegna ideata e diretta da Gigi Cavalli Cocchi (batterista di Ligabue, CSI, Mangala Vallis etc.), nata a Reggio Emilia nel 2004. Dopo un’ultima edizione a Parma nel 2011, il Gong Festival approda a Bologna grazie alla collaborazione con We Love Vintage e Serena 80. “In qualche modo l’edizione di quest’anno è un ritorno alle origini – dichiara Gigi – quando il festival era nato per dare visibilità agli artisti italiani, e ricorda per certi aspetti quello che era negli anni ‘70 il Charisma Festival, che raccoglieva sullo stesso palco gli artisti di quell’etichetta. Il Gong 2013 ha un po’ questo sapore, essendo cinque band legate alla label Ma.Ra.Cash”.

Gong Festival è una rassegna dedicata al mondo del progressive-rock, genere nel quale l’Italia ha sempre espresso grandi talenti, dagli anni ’70 ad oggi. Nella sua storia il Gong ha dato spazio alle nuove leve e ai nomi più importanti del prog contemporaneo, e anche il cartellone dell’edizione 2013 – ad ingresso gratuito nonostante le difficoltà economiche del periodo – lo conferma. Aprono il festival venerdì 12 luglio i Master Experience, giovane formazione di Reggio Emilia autrice di un raffinato prog-metal, e seguono i Silver Key, band lombarda più vicina alle atmosfere del classico new prog all’inglese. Chiusura di lusso con i Mangala Vallis: la formazione reggiana, tra i nomi di punta del nuovo prog italiano all’estero, avrà come special guest Bernardo Lanzetti, storica voce di Acqua Fragile e PFM nonchè ex componente dei Mangala.

Sabato 13 tocca ai Qube aprire le danze con il loro concerto di tributo ai classici del prog, seguiti dai Kerygmatic Project, nuova formazione piemontese di area neo-prog. Giocano in casa gliAccordo Dei Contrari, avvincente band che incarna in pieno le nuove tensioni di area rock-jazz più sperimentale, e assai ricercata è anche la nuova incarnazione degli Altare Thotemico, il gruppo guidato dal poeta Gianni Venturi che presenta il nuovo disco all’insegna dell’incontro tra jazz, teatro-canzone e prog. Secondo Cavalli Cocchi “pensare prog dovrebbe essere il manifesto di una totale apertura mentale, perché questo universo è nato per abbattere i confini tra un genere e l’altro e per me ha rappresentato un vero e proprio stile di vita. Il Gong è una “dark side” della musica indubbiamente molto underground, che partendo dall’amore per il rock progressivo continua – in questi tempi moderni di musica commerciale e di “Amicieicsfactor” – a muoversi in quel territorio creativo, vissuto con lo spirito dei nostri tempi”.

 Programma:

12 luglio 2013
Ore 20.00
Master Experience
Silver Key
Mangala Vallis – special guest Bernardo Lanzetti (Vox 40)

13 luglio 2013
Ore 19.00
Qube
Kerygmatic Project
Accordo dei Contrari
Altare Thotemico

Mediapartners:
Drumset Mag: http://www.drumsetmag.com
Krock: http://www.krock.it
MovimentiProg: http://www.movimentiprog.net
VivaLowCost: http://www.vivalowcost.com
Wonderous Stories: http://www.wonderoustories.it

Info:

Serena 80: tel. 051-6330776

Gong Festival:
http://gong.cavallicocchi.it

Synpress44 Ufficio Stampa:
http://www.synpress44.com
E-mail: synpress44@yahoo.it

“Per Voi Giovani”, prog e cultura all’Auditorium Parco della Musica, Roma

Dal 19 al 26 giugno all’Auditorium Parco della Musica di Roma la rassegna Per voi giovani, un progetto di Claudio Rocchi (nella foto) e Francesco Coniglio: otto giorni di musica, film, foto e incontri, con i concerti di Banco, Osanna, PFM, Battiato e Maroccolo, tra gli altri, che si svolgerà nel segno e nel ricordo di Claudio Rocchi (scomparso il 18 giugno) che avrebbe dovuto partecipare al concerto finale del 26 giugno con Battiato e Maroccolo.
(Fonte: http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=25609&sz=5)
“Per Voi Giovani”, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma all’Auditorium Parco della Musica, è un progetto di Claudio Rocchi e Francesco Coniglio. Una rassegna di otto giorni di musica, cinema, ascolti, foto, dibattiti incentrati sulla storica trasmissione radiofonica di Radio2RAI che avvicinò, nei primi anni 70, milioni di ascoltatori alla grande musica rock internazionale, colonna sonora di trasformazioni epocali in ambito culturale, sociale ed esistenziale.
L’evento vuole riproporre in maniera godibile e ragionata l’atmosfera di quegli anni. Saranno organizzati: un incontro con alcuni dei testimoni più autorevoli, una mostra fotografica, una rassegna cinematografica, l’esperienza di ascolti in altissima fedeltà introdotti e commentati da addetti ai lavori; per arrivare infine alle serate finali: i tre attesissimi doppi concerti con Osanna – Banco Mutuo Soccorso, Museo Rosenbach – PFM – Premiata Forneria Marconi, Franco Battiato con Gianni Maroccolo. Cioè con i protagonisti dei Festival Musicali di quella che è stata definita l’ultima grande stagione della musica giovanile italiana, punto di riferimento per molte successive generazioni di artisti e appassionati.

PROGRAMMA:

Mercoledì 19 giugno
Teatro Studio, ore 17.00
Convegno introduttivo
Relatori: Riccardo Bertoncelli, Raffaele Cascone, Franco Fabbri, Giampiero Vigorito, Maurizio Becker, Carlo Massarini – Ingresso gratuito

Da mercoledì 19 a mercoledì 26 giugno
Studio 3, mercoledì 19 giugno ore 21, poi due videoproiezioni quotidiane: alle 18.30 e alle 21.00 – Ingresso gratuito
“Rock on film”
(proiezioni in lingua originale)

Mercoledì 19 giugno
ore 21.00
Privilege (1967) – di P. Watkins, con Paul Jones

Giovedì 20 giugno
ore 18.30
Wonderwall (1968) – di J. Massot, con Jane Birkin
ore 21.00
Psychout (1968) – di R. Rush, con Jack Nicholson

Venerdì 21 giugno
ore 18.30
Born To Boogie (1972) – di Ringo Starr, con T. Rex
ore 21.00
Monterey Pop (1968) – di AA.VV., con Jimi Hendrix

Sabato 22 giugno
ore 18.30
Candy (1968) di C. Marquand, con Marlon Brando
ore 21.00
Wonderwall (1968) – di J. Massot, con Jane Birkin

Domenica 23 giugno
ore 18.30
Psychout (1968) – di R. Rush, con Jack Nicholson
ore 21.00
Born To Boogie (1972) – di Ringo Starr, con T. Rex

Lunedì 24 giugno
ore 18.30
Monterey Pop (1968) – di AA.VV., con Jimi Hendrix
ore 21.00
Candy (1968) di C. Marquand, con Marlon Brando

Martedì 25 giugno
ore 18.30
Born To Boogie (1972) – di Ringo Starr, con T. Rex
ore 21.00
Wonderwall (1968) – di J.Massot, con Jane Birkin

Mercoledì 26 giugno
ore 18.30
Privilege (1967) – di P. Watkins, con Paul Jones
ore 21.00
Psychout (1968) – di R. Rush, con Jack Nicholson

Da giovedì 20 a mercoledì 26 giugno
Spazio Ascolto ore 21.00
“Playlist” con Susanna Schimperna e Luigi Manconi, Maurizio Becker, Henryk Topel Cabanes e Pietro Paluello, Raffaele Cascone, Michael Pergolani, Dario Salvatori, John Vignola. Ingresso: 5 euro

20 giugno ore 21.00
Susanna Schimperna e Luigi Manconi
“Quella musica tra fantasia e desiderio”

21 giugno ore 21.00
Michael Pergolani
“All You Need is Love”

22 giugno ore 21.00
Henryk Topel Cabanes e Pietro Paluello
“Canzoni con l’asterisco. Fil rouge mnemonico di un segnadischi emozionale”

23 giugno ore 21.00
Maurizio Becker, Ettore Zappegno, Giuseppe Mastroianni
“Via Tiburtina km 12. Il sound classico della RCA italiana”

24 giugno ore 21.00
Dario Salvatori
“La radio su di giri”

25 giugno ore 21.00
Raffaele Cascone
“La poetica delle relazioni. Controcultura del rock del mediterraneo e desertificazione spettacolare”

26 giugno ore 21.00
John Vignola
“Musica a colori”

Da mercoledì 19 a mercoledì 26 giugno
Spazio esterno
Mostra fotografica
di Carlo Massarini
“Quando il rock era italiano” rassegna stampa d’epoca. 1970 – 1977
a cura di Franco Brizi e Francesco Coniglio – Ingresso gratuito

Lunedì 24 giugno
Cavea, ore 21.00 – biglietti: da 20 a 30 euro
OSANNA / BANCO DEL MUTUO SOCCORSO

SPECIAL GUEST:
David Jackson e Gianni Leone

Un doppio concerto – evento per la rassegna “Luglio Suona bene 2013” che vedrà protagonisti in cavea due gruppi del rock progressive italiano: gli Osanna e il Banco del Mutuo Soccorso.
Reduci dai recenti successi ottenuti lo scorso anno nei più importanti festival di progressive rock in Giappone e Korea (nelle città di Tokio, Kawasaki e Seoul), e ovviamente in Italia, gli Osanna, unica band di progressive rock internazionale “Made in Naples”, presenteranno con nuovi e dinamici arrangiamenti e una straordinaria produzione artistica dei brani eseguiti per ripercorrere il loro repertorio storico e inedito inciso nei due ultimi album “Prog Family” e “Rosso Rock”, dal più conosciuto L’Uomo a Rosso Rock, rivisitando tutta la discografia e passando quindi per L’Uomo del ‘71, Palepoli del ‘73, Landscape of Life del ‘74, Suddance del ‘78 e naturalmente Milano Calibro 9 composta nel ’72 con la collaborazione del grande maestro Luis Enriquez Bacalov.

Il Banco del Mutuo Soccorso ha festeggiato da poco i 40 anni di attività dall’uscita del suo primo e leggendario disco “Salvadanaio”. Banco del Mutuo Soccorso, o semplicemente Banco, Insieme alla Premiata Forneria Marconi, gli Area e Le Orme è uno degli esempi più rappresentativi, anche all’estero, di rock progressive italiano. Fondato da Vittorio Nocenzi nel ’69, il Banco muove i suoi primi passi a Marino (Roma), città natale di Vittorio e di suo fratello Gianni, dove il gruppo ha la sua sala prove (la mitica “Stalla”) e dove nascono i primi sei album discografici che consacrano il Banco fra le Band Europee di rock progressive più importanti degli anni ’70. Negli anni ’80 il Banco è ancora un sicuro protagonista, con brani di grande successo (“Paolo Pa’ ”, “Baciami Alfredo”, “Buone notizie”, “Moby Dick”, “Grande Joe” ecc.), che riescono a coniugare vasta popolarità e qualità artistica.
E’ così che il terzo decennio di attività di questi artisti e quello successivo (gli anni ’90 e i 2000) diventano il giusto riconoscimento di una carriera vissuta e scelta all’insegna dell’impegno e della coerenza: sono molti gli artisti in Italia e all’estero (Giappone, Europa, America) che eseguono loro composizioni.

Martedì 25 giugno
Cavea, ore 21.00 – biglietti: da 25 a 40 euro
MUSEO ROSENBACH / P.F.M.

Con una carrellata di tutto il loro storico repertorio prog e alcuni brani inediti dell’ultimo album in studio, il Museo Rosenbach si esibirà in apertura al concerto di PFM, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Il gruppo ligure riprende la sua attività live con una formazione rinnovata: Lupo Galifi, Giancarlo Golzi e Alberto Moreno, componenti storici della band, insieme a Fabio Meggetto (tastiere), Sandro Libra e Max Borelli (chitarre) e Andy Senis (basso). Il 2013 è l’anno di uscita di un nuovo album inedito “Barbarica” (etichetta Immaginifica by Aereostella). Il titolo del nuovo lavoro evoca scenari drammatici, dominati da un’istintiva violenza che fa regredire qualunque civiltà al primitivo stato di barbarie. La band racconta attraverso quattro brani dal suono ruvido un mondo disorientato, incapace di crescere in armonia con la natura, lacerato dal demone della guerra.

Quando nel 1971 usci il primo 45 giri della Premiata Forneria Marconi, un suono nuovo percorse la penisola. Qualcosa di epico e nel contempo di ancestrale, riuscì a scuotere l’ascoltatore dal profondo, proiettandolo in un nuovo mondo musicale dove la canzone lasciava spazio agli strumenti, ai suoni e all’immaginazione. Con “Impressioni di Settembre” e “La carrozza di Hans” era nata una stella. La musica italiana cambiava passo e si affacciava nella grande avventura del rock progressivo. Il suono della Premiata era, ed è tutt’oggi, un marchio di fabbrica, quasi a sottolineare quel lungo nome distintivo di una capacità artigiana nel concepire e trattare le note, la musica e gli arrangiamenti. Mai un disco uguale al precedente, ma una lunga evoluzione nel tempo a venire che cambiava insieme a mode e modi di suonare. La ricerca costante sostenuta dalla poliedricità dei linguaggi, ha spinto PFM a maturare uno stile inconfondibile, capace di far apprezzare la musica italiana in campo internazionale al di là della sua tradizione melodica. PFM è stata capace di affermarsi, e non solo entro i confini nazionali, misurandosi con i grandi nomi dell’epoca. La troviamo in classifica su Billboard, nei referendum dei migliori musicisti e gruppi, protagonista di una lunga serie di tour, concerti (quasi.5.000) e grandi eventi che l’ha portata sui palchi di tre continenti. Il tempo è il primo fan di PFM, quel tempo che oggi scandisce un concerto carico di energia, spaziando fra i più grandi successi di una delle rock band italiane più famose al mondo.

Mercoledì 26 giugno
Cavea, ore 21.00 – biglietti: da 35 a 60 euro
FRANCO BATTIATO con GIANNI MAROCCOLO
“Aria di Rivoluzione”

Franco Battiato, una delle personalità più eclettiche e originali del panorama italiano musicale e non solo degli ultimi anni, si esibirà in concerto, sotto le stelle dell’Auditorium Parco della Musica, in un inedito set che prevede l’integrazione di contributi di Claudio Rocchi e Gianni Maroccolo. Franco Battiato ha attraversato molteplici stili musicali: gli inizi romantici, la musica sperimentale, l’avanguardia colta, l’opera lirica, la musica etnica, il rock progressivo e la musica leggera, riuscendo sempre a cogliere un grande successo di pubblico e di critica e costruendo una carriera ineguagliabile, che lo ha visto cimentarsi anche nella regia cinematografica, nella pittura, nella scrittura. Ad accompagnarli sul palco anche: Carlo Guaitoli al pianoforte, Angelo Privitera alle tastiere e programmazione, Davide Ferrario, Andrea Torresani alla chitarra e basso e Giordano Colombo alla batteria.

Gianni Maroccolo, membro fondatore di Litfiba, CCCP, CSI, PGR, Beautiful, Deproducers, è musicista e produttore di riconosciuto valore. Il suo nome è legato, in un’aura di assoluta integrità ideale e professionale, a miriadi di produzioni (Marlene Kuntz, Ivana Gatti, Timoria, Statuto, Yo Yo Mundi, Bandabardò, Diaframma tra i tanti). Unico nel suo stile bassistico (accordi, arpeggi, distorsioni ed effetti) ha realizzato con Franco Battiato, Lorenzo Cherubini, Manuel Agnelli, Cristiano Godano, Carmen Consoli, Cristina Donà, Piero Pelù il suo primo album solistico “ACAU la nostra meraviglia”. Dall’incontro con Claudio Rocchi nasce il suo nuovo progetto “VB23/nulla è andato perso” dal quale presenta in anteprima, in “Aria di Rivoluzione”, alcuni estratti anche con Franco Battiato. Ingredienti e personalità non ordinarie in una inedita serata davvero mai vista sino ad ora. Imperdibile.

Luglio Suona Bene 2013

PER VOI GIOVANI

19 – 26 GIUGNO 2013
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (ROMA)
Cavea, Teatro Studio, Spazio Ascolto, Area pedonale

Concerti, film, ascolti, mostre, dibattiti

in concerto:
Osanna / Banco Mutuo Soccorso, Museo Rosenbach / PFM Premiata Forneria Marconi, Franco Battiato con Gianni Maroccolo

Con la partecipazione di
Maurizio Becker, Riccardo Bertoncelli, Raffaele Cascone, Francesco Coniglio, Franco Fabbri, Francesco Giannattasio, Luigi Manconi, Carlo Massarini, Mixo, Pietro Paluello, Michael Pergolani, Dario Salvatori, Susanna Schimperna, Henryk Topel Cabanes, John Vignola, Giampiero Vigorito

Una produzione
Musica per Roma

Un progetto di
Claudio Rocchi e Francesco Coniglio

Info 06-80241281
http://www.auditorium.com

SUBMARINE SILENCE “There’s something very strange in her little room” – NUOVO ALBUM!!

SUBMARINE SILENCE “There’s something very strange in her little room” – THE NEW ALBUM!

Barcode:
8019991876800
Catalog no.: MRC035
cover Submarine Silence

Release date: 18th June 2013

Dopo 12 anni dal grande debutto ritornano i SUBMARINE SILENCE con un secondo grandioso album.
“There’s something very strange in her little room” sarà disponibile dal 18 giugno 2013 ed è la vera sorpresa del prog italiano.
La band dedica al sound dei Genesis e di Tony Banks in particolare in un piccolo Cammeo sinfonico….
After 12 years since their big debut, SUBMARINE SILENCE return with a second great album.
“There’s something very strange in her little room” will be available from the 18 June 2013, and it is this year’s real surprise from Italian prog.
The band also dedicates to the sound of Genesis (and to Tony Banks particularly) a little symphonic cameo … an album that will delight and surprise many listeners.
Compralo qui: http://www.semanticweb.it/mrcstore/product_info.php?products_id=277

feat:
RICKY TONCO (ex Moongarden, Theatre…) on Vocals
GIGI CAVALLI COCCHI (Mangala Vallis) on Drums
MATTEO BERTOLINI (Catafalchi Del Cyber) on Bass
MIRKO RAVENOLDI (Catafalchi Del Cyber) on Vocals and Guitars
DAVID CREMONI (Moongarden) on Guitars
CRISTIANO ROVERSI (Moongardem) on Keys and Stick
ANTONIO DE SARNO Lirycs

produced by CRISTIANO ROVERSI
at LASALA1 (MN)

Submarine Silence:
Web page
Facebook

—————————-

VERONA PROG FESTIVAL 2013, 9-10-11 maggio

VERONA PROG FESTIVAL

VERONA PROG FESTIVAl: CLASSIC EMERSON LAKE & PALMER TRIBUTE- TRILOGY TOUR-: Evento musica progressiva il 09 Maggio 2013

VERONA PROG FESTIVAl: CLASSIC EMERSON LAKE & PALMER TRIBUTE- TRILOGY TOUR-

Fabio Mancini uno tra i più grandi e preparati tastieristi italiani già con The Watch e ELP tribute Project assieme al giovane e funambolico figlio d’arte Filippo Valnegri anche lui ex ELP tribute project hanno voluto riproporre i classici di ELP con Guglielmo Mariotti membro di The Watch, nella difficile e intrigante parte di Lake, in questo nuovo progetto chiamato CLASSIC E.L.&P. Tribute. per gli amanti del prog quello vero, quello che ha le sue radici nella musica classica un’appuntamento da non perdere.

THE WATCH- Verona Prog Festival-: Evento musica progressiva il 09 Maggio 2013

THE WATCH- Verona Prog Festival-

Per la prima volta in assoluto il gruppo prog The Watch in veste The Watch e non tribute band dei Genesis. Dopo aver ricevuto molte richieste in merito, vista la cornice del prestigioso festival prog di Verona i The Watch si presentano per la prima volta al pubblico per un concerto antologico di tutta la loro produzione.
L’apertura è affidata ad un’altra band, amici, componenti ed ex The Watch: Classic Emerson Lake & Palmer Tribute per la rivisitazione di Trylogy nel quarantesimo dalla pubblicazione.

VERONA PROG FEST: GREENWALL’S DARK SIDE + ASTRALIA: Evento musica progressiva il 10 Maggio 2013

VERONA PROG FEST: GREENWALL'S DARK SIDE + ASTRALIA
La quarta serata del Verona Prog Festival per la prima volta nella sua storia porterà sul palco lo spettacolo “Greenwall’s Dark Side” che prevede l’esecuzione integrale del capolavoro dei Pink Floyd THE DARK SIDE OF THE MOON, di cui ricorre il quarantennale della pubblicazione, in una nuova versione proposta dal gruppo Greenwall, che si esibisce insieme a un corpo di ballo di 7 elementi in uno spettacolo che unisce, oltre al concerto, la danza e il teatro.
In apertura l’affermata band Astralia.

Video: Astralia “After The Hypnosis” live from WeLoveVintage 2012  
————————–
Il progetto “Greenwall’s Dark Side”
È una iniziativa che vede il gruppo Greenwall
Confrontarsi con uno spettacolo misto di musica/danza/teatro pensato in due tempi.

TEMPO 1
“The Dark Side of the Moon” (Pink Floyd)
Nel primo tempo una versione riarrangiata del classico floydiano illustrerà una sceneggiatura di senso compiuto e lineare, consolidando l’idea di concept già presente nella stesura del disco originale.
In particolare, l’idea del disco (l’alienazione umana) viene proposta narrando la storia di una giovane coppia che si sveglia, va al lavoro (“Time”), e viene accompagnata nella sua giornata da un angelo nero (la morte) e un angelo bianco (la vita).
Ci sono poi dei “quadri”, degli inserti a trattare temi specifici, così come previsto nel disco originale: il rapporto con il denaro (“Money”), l’assurdità della guerra (“Us and Them”), la morte (“The Great Gig in the Sky”). Alla fine, uno dei protagonisti impazzisce.
Lo spettacolo rimane aperto con una domanda: ci sarà sempre una parte oscura (della luna) soppiantare I nostri desideri, le nostre aspirazioni, le nostre tensioni positive?
Particolare singolare: all’interno dell’esecuzione di Dark Side viene recuperato un brano, “Mudmen”, originariamente incluso in “Obscured by Clouds”, album precedente a DSOTM, che i Pink Floyd hanno raramente eseguito dal vivo.

TEMPO 2
“Il Petalo del Fiore” (Greenwall)
Nella seconda parte gli spunti trattati con Dark Side vengono riproposti ed ampliati con la suite originale in sei parti “Il Petalo del Fiore”.
La suite, composta alla fine degli anni ’80 e pubblicata nel 1999 nel primo disco di Greenwall, è stata integralmente rivista e ampliata (nel 1999 venne di fatto pubblicato il demo).
L’esecuzione si avvale delle coreografie dal vivo di Alessandra Grasso, basate sul soggetto di Andrea Pavoni.
“Il Petalo del Fiore” è un viaggio nell’animo umano, seguiamo infatti il protagonista nella sua esperienza interiore che lo porterà dapprima a negare il mondo e il messaggio della vita e
dell’amore, e successivamente -in seguito a un incontro con una entità spirituale (un Angelo)- ad accettare questo messaggio, racchiuso nel piccolo e nel minimo, nel “Petalo” del Fiore, appunto.
Le prime due parti della suite faranno parte del prossimo CD del gruppo, il quarto in studio, previsto in pubblicazione a settembre 2013.

http://www.greenwall.it
http://www.facebook.com/greenwallsdarkside

ALDO TAGLIAPIETRA BAND feat. ANDREA BASSATO + LA MASCHERA DI CERA- VERONA PROG FEST: Evento musica progressiva il 11 Maggio 2013

ALDO TAGLIAPIETRA BAND feat. ANDREA BASSATO + LA MASCHERA DI CERA- VERONA PROG FEST

E’ quasi inutile presentare Aldo Tagliapietra, una vera pietra miliare della musica progressiva, non solo italiana ma mondiale. Una seconda giovinezza quella che sta vivendo Aldo con la sua nuova band, nuovi stimoli, nuove sensazioni che sono sfociate nel bellissimo lavoro uscito lo scorso anno Nella Pietra e Nel Vento. per l’occasione del 40° anniversario dell’ opera Felona e Sorona, Aldo sarà accompagnato sul palco, oltre che dai preparatissimi Smaniotto, De Nardi, Pasqualetto e Ballarin, anche dal maestro Andrea Bassato al violino.
un concerto sicuramente da non perdere.
Per l’occasione abbiamo chiamato ad aprire una band emergente del prog italiano La Maschera Di Cera che hanno dato alle stampe proprio quest’anno un lavoro che vuole essere la prosecuzione di Felona e Sorona: Le Porte Del Domani. L’album sarà presentato per intero all’inizio della serata come omaggio al capolavoro delle ORME: FELONA E SORONA.

DAGORLAD+SILVER KEY venerdì 10 maggio LIVE a Uboldo (VA)

DAGORLAD+SILVER KEY venerdì 10 maggio alle ore 21 al Garage Club, via Muratori, 21040, Uboldo, VA

THE TRIP: in concerto il 30 Aprile 2013

THE TRIP: in concerto il 30 Aprile 2013

Club Il Giardino – Via Cao del Prà, 82 – 37060 Lugagnano di Sona (Verona) – Italia

THE TRIP

Parlare dei Trip al popolo progressive è come parlare dei Rolling Stones agli amanti del rock.
I TRIP accanto a Banco, Orme, PFM e Osanna fanno sicuramente parte della prima fascia del prog italiano. All’epoca con il marchio di fabbrica di Vescovi e Chirico hanno composto due vere pietre miliari dell’epopea prog. Con Caronte e Atlantide i Trip si differenziano da tutte le altre band per le liriche particolari dovute alle tastiere di Joe Vescovi e al ritmo prorompente della batteria di Furio Chirico. Due capolavori che verranno riprodotti dopo quarant’anni al Giardino dai due fondatori della band.appunto Vescovi e Chirico accompagnati per l’occasione da due grandi musicisti al basso e chitarra elettrica.
The Trip’s history
The Trip nascono come gruppo inglese nella seconda metà dei ’60, e la formazione comprende Billy Gray alla chitarra, Arvid “Wegg” Andersen al basso, Ian Broad alla batteria e, un secondo chitarrista dal nome piuttosto famoso di lì a poco, nientemeno che Ritchie Blackmore, futuro Deep Purple.
alla fine degli anni 60 subentra l’istrionico tastierista Joe Vescovi, che si imporrà con la sua bravura come leader del gruppo, e Pino Sinnone alla batteria.
Ma la formazione che lascera’ la traccia storicamente piu’ rilevante ( 1971) e’ il trio Wegg Andersen, Joe Vescovi e Furio Chirico, batterista eclettico ed energico subentrato a Pino Sinnone. Frutto di questo cambiamento è “Atlantide”, il disco dei Trip più apprezzato e famoso del gruppo, una suite dedicata al leggendario continente, con un sound che unisce un inedito suono di organo e piano elettrico, alla ritmica incalzante e jazzata di Chirico, il tutto condito dal basso e voce di Andersen
Questa e’ ancora l’attuale formazione a cui si sono aggiunti il “virtuoso” chitarrista cantate Fabrizio Chiarelli e l’ottimo bassista Angelo Perini, ricreando cosi’ l’organico della prima formazione .

André Balzer’s ATOLL in concerto

Sabato 29 giugno 2013

André Balzer’s ATOLL

in concerto

Presso Auditoriun “Forum19” – Piazza Roma – Veruno (No)

Il cantante della prog band FRANCESE degli ATOLL, Andrè Balzer si esibirà al Forum19, il 29 giugno, per una serata indimenticabile. Ospite d’onore Joelle Gehin, pianista.

Il gruppo e’ di 7 elementi (si e’ aggiunto un elemento al sax, oltre ai gia’ citati elementi a voce, doppia tastiera, chitarra, basso e batteria).

La serata è organizzata con il contributo di Luca Rizzini e in collaborazione con Ver1Musica

Vuoi partecipare?
Prenotati e con un contributo di Euro 20,00 potrai intervenire all’evento!
Sei socio di Ver1Musica?
Allora hai diritto a versare un contributo ridotto di Euro 15,00!
Insomma muoviti! I posti sono limitati!

Un altro grande evento di musica d’autore internazionale nel paese in cui
SPLENDE SEMPRE IL SOLE (della musica)

Info e prenotazioni
info@ver1musica.it
info@forum19.it

Locandina ATOLL

La Locanda delle Fate

in concerto

Altare Thotemico – Sogno errando (CD) ESCE OGGI su MaRaCash records!

Altare Thotemico – Sogno errando   (CD)

ESCE OGGI su MaRaCash records!

altare thotemico sogno errando cover
(English text below)

Dopo 4 anni di concerti, esibizioni, festival live… ecco il nuovo incredibile album dell’ensemble bolognese. Una nuova formazione che prende vita dal cardine dei fratelli Venturi e dal talento del tastierista Leonardo Caligiuri (definito dalla critica internazionale enfant prodige a soli 17 anni, per la maturità esecutiva improvvisativa e compositiva) rende questo nuovo lavoro un concentrato di novità, freschezza, apertura musicale tenendo sempre d’occhio la tradizione (Area, Perigeo su tutti) e l’improvvisazione più pura. Un vero e proprio concentrato di sinfonico romantico, Jazz, Prog e Rio.
Un album che impressionerà gli scettici e convincerà gli appassionati. Un album da avere !!!

Nella nuova formazione, gli Altare Thotemico si vedono arricchiti dal sostanziale apporto di alcuni grandi musicisti!
Il batterista è Max Govoni (che vanta nel suo curriculum collaborazioni con l’orchestra ritmico-sinfonica diretta dal M° Ennio Morricone, Orchestra RAI dell’Antoniano di Bologna M° Zavallone, Al di Meola, Michael Brecker e molti altri).
Al sassofono, Emiliano Vernizzi, le cui collaborazioni comprendono Bobby Durham, Paul Jeffrey, Gianni Cazzola, Steve Grossman, Franco e Stefano Cerri, Marco Tamburini, Tommy Campbell, Felice del Gaudio, Antonio Zambrini, Alberto Tacchini, Roberto Bonati, Max Furian, Rossano Sportiello, ed altri. Nel 2011 incide a Brooklyn-NYC con “Izzy and the Catastrophics” intraprendendo due tour negli USA ed un tour europeo nel 2012. All’attività concertistica affianca collaborazioni in ambito teatrale, produzioni per radio, web-sites e video DVD, attività didattica.
Infine completa il tutto Gabriele Toscani, talentuosissimo violinista parmense fresco di conservatorio.

Siete invitati alla PRESENTAZIONE DEL DISCO ALLA STAMPA E AGLI AMICI: 11 aprile a Rockcafé, Bologna.

Via Enrico Mattei 102, 40138 Bologna, Italy

“Si tratta di un disco importante per noi, quattro anni distante dal primo che nonostante l’ingenuità del lavoro e stilisticamente distante ha avuto riconoscimenti internazionali!
“Sogno errando” è una sorta di concept album, un lavoro eclettico che esplora diversi linguaggi musicali e di testo, VI ASPETTIAMO!!!”
A.T.

Gianni Venturi: Voce
Emiliano Vernizzi: Sax
Gabriele Toscani: Violino
Leonardo Caligiuri: Piano
Valerio Venturi: Basso
Max Govoni: Batteria

Altare Thotemico – Sogno errando   (CD)

Out NOW on MaRaCash records!

After 4 years of concerts, exhibitions, festivals… here is the incredible new album of the prog ensemble from Bologna. A new lineup that comes to life from the hinge of the brothers Venturi and the talent of keyboardist Leonardo Caligiuri (critically acclaimed international enfant prodige at the age of 17, for his improvisation and composition), this new work is a concentrate of innovation, freshness, musical openness, always keeping an eye on the tradition (Area, Perigeo above all) and more pure improvisation. A real crossover of romantic symphonic, Jazz, Prog and Rio.
An album that will impress the skeptics and convince the fans. An must have!

In this brand new line up, Altare Thotemico are enriched by the substantial contribution of great musicians!
The drummer is Max Govoni (which has in its curriculum collaborations with the orchestra conducted by Maestro Ennio Morricone, and with RAI Orchestra of Bologna dell’Antoniano; then with Al di Meola, Michael Brecker and many others).
On the saxophone, Emiliano Vernizzi, whose collaborations include Bobby Durham, Paul Jeffrey, Gianni Cazzola, Steve Grossman, Franco and Stefano Cerri, Marco Tamburini, Tommy Campbell, Felice del Gaudio, Zambrini Antonio, Alberto Tacchini Roberto Bonati, Max Furian, Rossano sportiello, and others. In 2011, he records in Brooklyn-NYC with “Izzy and the Catastrophics’ sunsequently undertaking two tours in the U.S. and a European tour in 2012. Alongside, collaborations in theater productions for radio, web-sites and video DVD, teaching.
Finally to top it all, Gabriele Toscani, an ultra talented string player from Parma, Italy.

Post Navigation