Camelot Club Prog

Webshop di PROG ROCK. Sul nostro sito trovate tutto il PROG italiano e internazionale vecchio e nuovo: CD, DVD, libri, fanzines, LP…

Archive for the tag “osanna”

Gli Osanna salutano Di Giacomo- giovedì 27 feb 2014, Zagarolo, Roma

Dalla pagina fb degli Osanna:

“Non sprecate per me una messa da requiem, io sono nato libero”.
Con queste sue parole saluteremo tutti il grande Big Francesco Giovedi 27 febbraio 2014 – dalle ore 14,00 alle 18.00, – a Zagarolo – Roma – nel salone delle bandiere di Palazzo Rospigliosi
in Piazza Indipendenza, 6.

Advertisements

Buon 2014, ecco le novità: Osanna, Airbag etc.

Buon Anno a tutti gli amici del Prog e della Musica !!!

Anno Nuovo vita nuova si diceva, bene, da quest’anno il Camelot presenta tante news brevi ma continue, con tutte le novità ma anche qualche cosa di vecchio dimenticato o anche magari non notato…
Allora, pronti? Eccovi le prime.

OSANNA – Tempo 2DVD+Book € 25,00

Osanna – Tempo” la nuova ed attesissima pubblicazione editoriale e musicale degli Osanna realizzata con uno splendido book fotografico e corredato da un doppio DVD .Il book elegante e raffinato presenta una carrellata di immagini fotografiche live attuali e immagini di repertorio dalla primissima formazione storica con Elio D’Anna, Danilo Rustici, Massimo Guarino e Lello Brandi con relativa biografia scritta in italiano e in inglese ed una attenta e mirata prefazione di Franco Vassia. I due DVD divisi in “Osanna – Live in Naples” e da “Osanna Story”, rappresentano tutto il percorso della formazione napoletana dai suoi esordi (con i primissimi video clip di trasmissioni televisive degli anni ’70), fino al recente concerto live realizzato a Napoli nel 2012.
Il primo DVD “Osanna – Live in Naples”è stato realizzato nello storico Teatro Trianon di Napoli il 24 ottobre 2012 con la presentazione del CD e LP “Rosso Rock” e con un Concerto Evento cui hanno partecipato ospiti d’eccezione quali David Jackson, Sophya Baccini, Maurizio Capone, Elio Eco, Giampiero Ingrassia, Gianni Leone, Antonella Morea, Tito Schipa Jr., la Banda “Concerto Musicale Speranza” di Pino Ciccarelli e l’Orchestra d’archi “Rosso Rock” Ensemble” diretta da Gianluca Falasca. Il concerto e il DVD diviso in due tempi, vede la prima parte esclusivamente elettrica con l’esecuzione dei brani storici degli Osanna con David Jackson e altri due ospiti presenti nel CD e LP “Prog Family” del 2009, come Gianni Leone del Balletto di Bronzo e Sophya Baccini in brani come “‘A Zingara”, “Introduzione da YS” del Balletto di Bronzo, “Everybody’s gonna see you die”, In un vecchio cieco”, “Vado verso una meta” e “Theme One” dei VDGG come chiusura del primo tempo. Il secondo tempo, tributo alla colonna sonora del film “Milano Calibro 9” diretto da Fernando Di Leo, con l’intera suite tratta dall’album storico “Preludio Tema Variazioni e Canzona” realizzato nel ’72 con il Maestro Luis Bacalov, vede gli Osanna in una mirabile esecuzione vissuta insieme alla Orchestra d’archi “Rosso Rock Ensemble”diretta dal Maestro Gianluca Falasca. Ospite nei brani There Will Be Time e nella prima variazione l’attore cantante Gianpiero Ingrassia. La seconda parte sempre con l’orchestra d’archi, vede altri ospiti come Tito Schipa Jr. nei brani “Per la strada” (tratto dal suo Orfeo 9) e “Fiume” dall’LP “Landscape of Life” del ’74 e altri tre ospiti partenopei: la cantante attrice Antonella More e i percussionisti Maurizio Capone e Elio Eco protagonisti nei brani finali “’O Culore ‘e Napule” e “Fuje ‘a chistu paese”.Il secondo DVD “Osanna – Story” presenta 20 clip scelte tra i tanti filmati ricercati e recuperati negli archivi della RAI, Telecapodistria e in archivi privati. Vi sono partecipazioni del gruppo Osanna a varie trasmissioni televisive dell’epoca, video clip e alcune riprese di concerti live rigorosamente rimasterizzati. Una carrellata di filmati dal 1971 al 2009, in cui sono in evidenza anche le varie e diverse formazioni del gruppo, dalle trasmissioni RAI e Telecapodistria ai concerti live di Napoli e Savona. Molti brani come “L’Uomo” (bandiera degli Osanna riproposto più volte), sono anticipati dalle splendide presentazioni di personaggi come Renzo Arbore, Enrico Simonetti, Il Quartetto Cetra, Corrado, Gianni De Berardinis, Nino Fuscagni e Vanna Brosio ed estratti da trasmissioni come “Speciale 3 Milioni”, “Amico Flauto”, “Domenica In”, “Adesso Musica”, “Speciale Pop” ecc.Molto suggestiva la parte dedicata al “Be-In” di Napoli del ’73 (raduno pop organizzato nella collina dei Camaldoli della città partenopea dagli stessi Osanna), dove sul palco si vedono decine e decine di musicisti e gruppi della scena rock di quegli anni tra cui un giovane Franco Battiato e tanti altri che probabilmente si riconosceranno in quelle immagini suggestive riprese in bianco e nero (dalla RAI) e a colori in modo amatoriale. Un documento davvero fantastico. 11 clip riguardano gli anni ’70 e 9 gli anni della reunion degli Osanna dal 2000 al 2009. Nella seconda parte (dopo il video clip “L’Uomo” registrato presso L’Accademia di Belle Arti di Napoli inserito nell’album “Taka Boom”), sono in evidenza alcuni live che riguardano il concerto di presentazione al Teatro Mediterraneo di Napoli nel 2001 inserito nel DVD “Osanna – Uomini e Miti” e il concerto al Teatro Chiabrera di Savona per la presentazione dell’Album “Prog Family” nel 2009. Sono presenti in questi filmati ben 5 formazioni Osanna in cui il leader e cantante Lino Vairetti rappresenta l’unico elemento di continuità. 

AIRBAG –  The Greatest Show On Earth
CD € 16,00  CD Papersleeve € 18,50 2LP € 22,00

Nuovo album della band degli Airbag , ” The Greatest Show on Earth – Il più grande spettacolo sulla Terra”, è un altro grande successo.  Dall’album di debutto del 2009 “Identity”, gli AIRBAG si sono guadagnati un notevole seguito in tutto il mondo. L’altro album della band, ” All Rights Removed”, apparso nel 2011, è stato osannato dalla critica e dai fans ed è stato premiato con sei attestazioni di  “Album of the Year”. Gli AIRBAG inoltre hanno sviluppato anche in un solido live act che gli hanno permesso di suonare in diversi importanti festival e locali, tra cui il supporting ai MARILLION nel loro mini-tour scandinavo e la loro partecipazione al ‘Night of the Prog’ festival di Loreley, Germania. La formazione degli AIRBAG include Asle Tostrup alla voce solista, Bjørn Riis alle chitarre e voce, Jørgen Hagen alle tastiere, Henrik Fossum alla batteria e Anders Hovdan al basso. Da non perdere !!!

FRIGHT PIG  – Out Of The Barnyard CD Digipack € 16,00

Nome strano per questa nuova band,  e  nomi ancora più strani per i musicisti ,  ma accidenti questo debutto della progressive rock band Fright Pig  è semplicemente un piccolo capolavoro. Completo di una copertina fantastica di Ed Unitsky , Out of the Barnyard è un ottimista , audace storia piena di tastiere sinfoniche , lavoro di chitarra abbagliante , e le voci dove si farà certamente appello a molti appassionati di prog classico . Il colpevole principale qui si chiama Pig Fright , e gestisce tutte le parti di tastiera frizzante , e raggiunto da Pig Maillion ( voce) , Thumper (batteria ) , Hogg Wilde (basso ) , e un equipaggio di chitarristi che vanno dai nomi di Hamm Onwry, Makon Baykon, Inna Pigsie, Pig Lee Whigli, e Ray Zorbak . E ‘dichiarato nelle note di copertina che tutti i musicisti sono professionisti , quindi la mia ipotesi è che di molti di loro probabilmente ne abbiamo già sentito parlare, se solo ci riveleranno la loro vera identità.  La maggior parte delle canzoni sono ben realizzate, un sinfonico prog-rock, con brani come “Incident at Pembroke” e “The Meaning of Dreams” dove troviamo melodie memorabili e passaggi di chitarra e tastiera molto ricercati.  La cosa grandiosa di Fright Pig è che questi ragazzi in realtà non suonano come qualsiasi altra band recente, e non imitano uno dei tanti classici, tranne che per alcuni momenti di magniloquenza ELP e a spot nella voce alla Peter Gabriel. Out of the Barnyard è un album divertente, molto appagante, se sei un appassionato di prog, e se decidono di continuare in questo modo anonimo (quasi come la versione prog rock svedese Ghost) possiamo solo sperare di più nel prossimo futuro.

PENDRAGON -Masquerade Overture 2LP € 25,00
Il Classsico dei Pendragon ora torna in versione remasterizzata con 3 bonus tracks in un doppio Lp da comperare anche solo per la copertina !!!  Naturalmente 180gr HQ.

Progressivamente: Speciale Banco del Mutuo Soccorso e Osanna

Trassmissione in diretta da non perdere!

Lunedì 24

Progressivamente – Radio Show “Speciale Banco del Mutuo Soccorso e Osanna”, avvenimento
degno per festeggiare i 9 mesi di questa edizione della trasmissione a Radio Popolare Roma, la prima il 24 settembre 2012… la prima vera… 20 anni fa in un’altra radio… ma questa è un’altra storia.

In diretta con Vittorio Nocenzi e Lino Vairetti. La seconda puntata in compagnia di Giampiero Wallnofer al posto di Prince Faster… come sempre dalle 17:30 alle 19:30…

OSANNA presentano ROSSOROCK + GIANNI LEONE (Balletto di Bronzo): concerto prog, 13 Aprile 2013

OSANNA presentano ROSSOROCK + GIANNI LEONE (Balletto di Bronzo)

Evento musica progressiva

Club Il Giardino – Via Cao del Prà, 82 – 37060 Lugagnano di Sona (Verona) – Italia

Era la fine del 1970 quando in un localino undergound del Vomero il Quick, ci fu l’incontro “fatale” tra Elio D’Anna (flautista e sassofonista da poco uscito dagli Showmen) e il gruppo Città Frontale, di cui faceva parte Lino Vairetti come cantante, insieme a Danilo Rustici alla chitarra, Massimo Guarino alla batteria, Lello Brandi al basso e Gianni Leone alle tastiere. Elio, accompagnato da Tony Esposito e Sasà Petrone, con i quali cercava elementi per formare un nuovo gruppo, era li ad ascoltare un loro concerto rimanendo colpito dal sound e dalla originalità dei loro brani (composti esclusivamente da Lino e Danilo). Il gruppo, che aveva l’esigenza di prendere un nuovo elemento per sostituire Gianni Leone, che trasferiva le sue aspirazioni musicali nel Balletto di Bronzo, fece la proposta ad Elio di far parte della propria formazione e lui, dopo qualche momento di esitazione e di imbarazzo nei confronti degli elementi che avrebbe dovuto abbandonare, catturato dalla loro energia e dal repertorio innovativo, decise di accettare…Iniziarono le prime prove e subito il nuovo sound, molto crudo, dinamico ed esplosivo, divenne così affascinante che, in pochi mesi, fece produrre tanto materiale da poter realizzare almeno tre LP. Fu scelto un nuovo nome: Osanna. Il primo concerto nel febbraio del ’71 in un locale di Napoli chiamato Spry Pan. Sui manifesti c’era scritto: Elio D’Anna + Città Fr.. Osanna. Successivamente furono il gruppo supporter al concerto di Arthur Brown ed i numerosi consensi e riscontri ottenuti affermavano che era giunto il momento di fare un salto di qualità ed affrontare il mondo della discografia. Ma Napoli, patria di talenti ed artisti, era ed è tutt’oggi la negazione assoluta per produrre musica di qualità. Le poche etichette discografiche esistenti erano attente solo a prodotti di musica napoletana e, spesso, di becera sottocultura. Elio, tuttavia, riuscì a convincere la ABC Record di Bideri (famoso editore musicale napoletano e all’epoca anche discografico) a credere nella loro produzione e così fu registrato, nei suoi studi di Napoli, il primo LP degli Osanna. Ma, ahimè, il tempo passava e Bideri non faceva un passo per l’uscita del disco per paura che il prodotto fosse invendibile. Un lavoro straordinario stava li a marcire. Ma il gruppo, con grande determinazione e voglia di esplodere, non mollò e, preso di nascosto una “lacca” di primo ascolto, si recò a Milano facendo ascoltare i brani a varie Case Discografiche trovando finalmente interlocutori attenti e sensibili. I consensi erano ottimi, ma, in attesa di eventuali risposte, si aprirono parallelamente nuovi altri spiragli attraverso la conoscenza di Pino Tuccimei e Renzo Arbore che, ascoltati i loro concerti in vari raduni pop (tra i quali quello famoso delle Terme di Caracalla di Roma che fu unvero trampolino di lancio per il gruppo), li indirizzarono al I° festival d’Avanguardia e nuove tendenze di Viareggio, dove fu consacrato il loro successo, quali vincitori insieme alla Premiata Forneria Marconi e Mia Martini, con una performance di grande spettacolarità oltre che musicale. Le case discografiche intervenute, colpite dalla loro musica e anche dal particolare look molto teatrale, fecero a gara per contattarli e, dopo un ping-pong con la CGD, fu la Fonit Cetra che li prese nella sua scuderia offrendo, grazie a Massimo Bernardi loro primo produttore, anche un contratto molto vantaggioso. Nel mese di giugno del ’71 negli studi della Fonit di Milano, fu realizzato, ex novo l’ LP “L’Uomo” che uscito nel giro di qualche mese decretò finalmente al gruppo quel successo meritato, facendogli attribuire il Premio della Critica Discografica Italiana. Con la Fonit-Cetra seguirono poi altri tre LP: Preludio,Tema,Variazioni e Canzona, uscito nel ’72 come colonna sonora del film “Milano Calibro 9” con la collaborazione del maestro Luis E. Bacalov e la produzione di Sergio Bardotti; poi nel ’73 seguì Palepoli, pietra miliare della produzione Osanna, da cui il musical omonimo con mimi, danzatori e attori, portato con grande successo in tour nei teatri italiani, come prima e unica opera rock; nel ’74 “Landscape of Life” fu l’ultimo album di questa straordinaria e mitica formazione. In quei 4 anni di attività, il gruppo, attraverso migliaia di concerti, apparizioni televisive e tournee teatrali si era imposto come una delle più importanti band di rock progressivo internazionale. La stampa specializzata, i libri ed le enciclopedie sono ancora oggi attenti al repertorio proposto in quegli anni dalla band. Gli Osanna si scioglievano nel ’75. Dopo alcune esperienze discografiche vissute sempre per la Fonit Cetra, con varie formazioni parallele quali: Città Frontale -El Tor con Lino e Massimo e Uno e Nova con Danilo ed Elio, nel 1978 si ricostituivano gli Osanna con una nuova formazione che vedeva riuniti Lino, Danilo e Massimo e due nuovi elementi: Fabrizio d’Angelo alle tastiere ed Enzo Petrone al Basso, che sostituivano Elio d’Anna e Lello Brandi. Con questa formazione usciva, per la CBS, un nuovo LP “Suddance”, registrato e mixato a Napoli negli studi Splash di Peppino Di Capri. Ancora una volta agli Osanna veniva attribuito il Premio della Critica Discografica Italiana e il premio quale miglior gruppo rock di Annuario Discografico nel 1978. La nuova formazione ebbe breve vita per varie difficoltà organizzative ed economiche. Lo spazio per la musica di qualità in Italia era sempre più stretto e gli Osanna, in attesa di un evento internazionale che non arrivava mai, alla fine del 1979 si fermarono ancora una volta. Danilo si trasferì a Boston, dove rimase stabilmente, mentre Lino ideò una nuova struttura di musica-teatro- danza producendo alcuni musical tra cui El-Tor e molti altri eventi musicali fino a oggi. Negli ultimi anni Lino e Danilo, tra le varie produzioni musicali parallele, hanno alimentato il loro sodalizio artistico comunicando le loro idee e le loro emozioni via epistolare e successivamente in via telematica. Sempre spinti dalla voglia di riprendere quel discorso artistico interrotto e sospeso, nel 1999 a distanza di circa 20 anni da Suddance, e alle soglie di un nuovo millennio, realizzano il nuovo progetto Osanna 2000. Una sorta di tributo antologico con una nuova produzione musicale in sintonia con le tecnologie e le sonorità attuali. Dopo vari contatti intrapresi con tutti gli elementi delle passate formazioni, gli unici a credere nel nuovo progetto sono stati gli stessi promotori Lino, Danilo ed Enzo che insieme a dei nuovi compagni di viaggio: Gennaro Barba, Vito Ranucci, Gigi Borgogno e Luca Urciuolo sostituito poi da Paolo Varriale, hanno realizzato il CD “Taka Boom” uscito nel 2001, nel trentennale della nascita della prima formazione. Il tributo al live degli Osanna è stato offerto da altri musicisti che hanno fatto la storia del Prog Italiano come: Vittorio De Scalzi dei New Trolls, Francesco Di Giacomo e Rodolfo Maltese del Banco, Jenny Sorrenti, Patrizio Fariselli degli Area con Antonio Onorato, Giannio Leone del Balletto di Bronzo, Enzo Avitabile, Aldo Tagliapietra e Michi Dei Rossi delle Orme e Peter Hammill. Hanno inoltre collaborato al CD: Carlo Avitabile, Gino Evangelista, Anrea Palazzo, Ciccio Merolla, Elio Eco e ospite d’onore Enzo Avitabile che ha offerto una prova strabiliante della sua sensibilità vocale ed artistica. Il CD e DVD“Osanna Live – Uomini e Miti”, prodotto da Afrakà su etichetta RAI Trade Suonidalsud e distribuzione BTF, è l’ultima produzione discografica degli Osanna con i contributi degli ospiti citati. contributi degli ospiti citati. Lontano da sterili nostalgie e fedelmente inseriti in un contesto di sana e opportuna difesa di un patrimonio artistico espressi dalla propria dimensione musicale e creativa, gli Osanna sono oggi una realtà ed una conferma della longevità dei valori culturali della musica “Prog”. La nuova formazione (dal 2008), con la quale si presenta il nuovo lavoro discografico “Prog Family”, è composta da Lino Vairetti leader storico e cantante della band, con Gennaro Barba alla batteria, Sasà Priore al piano e tastiere, Fabrizio Fedele alla chitarra, Nello D’Anna al basso e Irvin Vairetti vintage keyboards e voce, e “Special Guest” David Jackson ai sassofoni e flauti e Gianni Leone all’organo.

============ English version ============

It all started by the end of 1970 when in a small underground club, the Quick, located in the area of Vomero, took place the fatal meeting between Elio D’Anna (flute and saxophone player who had shortly came out from the Showmen band ), and the band Città Frontale, whose singer was Lino Vairetti, together with Danilo Rustici (guitar), Massimo Guarino (drums), Lello Brandi (bass guitar), Gianni Leone (keyboards). Elio was there together with Tony Esposito and Sasà Petrone, with whom was looking for new members to set up a new band, he was there lo listen to their concert and was litteraly stroke by their sound and peculiarity of their songs (wrote exclusively by Lino and Danilo). The band needed a new member staff to replace Gianni Leone, who transferred his music aspirations into the band Balletto di Bronzo, so they did a proposal for becoming a new member of the band to Elio, who after some disconcert an wavering for a while towards the members he should have left, by the end thanks to their energy and progressive repertoire succeeded to capture him and he finally decided to accept… Soon after the new line up had been set up they started to rehearsal, their sound was very crude, dynamic and explosive, it became so captivating that in few months, they had as much stuff to produce at least 3 L.P. A new name was chosen: Osanna, the only name who found everybody’s agreement. The first concert was on February 71’ in Naples in a club in called Spry Pan. On all the posters there was written: Elio D’anna + Città Fr.. Osanna. Afterwards they performed as supporter band to Arthur Brown concert, where several plaudits and positive feedback were obtained, all this confirmed that it was the right time for a jump in quality and face the discography world. Tough Naples, city full of talents and artists, was and still represents, the total denial for producing quality music. The very few existing discography labels were attentive only to Neapolitan music and very often was the result of a cheap subculture. Elio by the way succeeded in persuading the ABC Record owner: Mr Bideri, (Neapolitan music editor and discography publisher well known at that time) he believed in their production, and that’s how their recording in Naples studio’s was achieved, giving as a result the first LP of the Osanna. Unfortunately, time run by and Bideri was not making a breakthrough for letting the L.P. sorting out, he was too much concerned it would have been a dead stock. Some extraordinary job was stucked and let rottening. Nevertheless the band was determined and longing to burst, so did not give up, they secretly took some first recording done and went to Milano were various record companies heard their work, at last somebody was carefully and sensitively listening to their works. Consensus were good, while waiting for their reactions at the same time new glimmers arrived through the acquaintance of Pino Tuccimei and Renzo Arbore who listened to their concerts in different pop contests (among which the famous Terme di Caracalla in Rome, who acted as a real springboard for the band), they were addressed to the 1st Viareggio New Trends and Progressive Music Festival, were their success was established as winners, together with the band Premiata Forneria Marconi and the singer Mia Martini, they did a great music and spectacular performance. The record companies who attended the show, were stroke both by their music and by their impressing theatrical aspect, everybody was taking on the challenge to get in touch with them, after a ping-pong game with the CGD, the Fonit Cetra got the better, offering them, thanks to Massimo Bernardi, their first producer, a very advantageous contract. In June 71’ in Fonit Cetra studio’s in Milano, was accomplished completely ex novo the LP. L’Uomo, that after few months confirmed how successful was the band, assigning them the Italian Record Company Critic Prize. Three more L.P. succeeded after that one, Preludio, Tema, Variazioni e Canzona, released in 72’ as the soundtrack for the movie Milano Calibro 9 in cooperation with the musician Louis E. Bacalov and Sergio Bardotti production. In 73’ it was the time for Palepoli, milestone of the Osanna production, from which the homonym musical, with mimes, dancers and actors, the musical had been touring in the main theatres all around Italy, it was the first and unique rock opera. Landscape of life in 74’ was the last production achieved for this extraordinary and legendary band. During those four years of activity, thousands of concerts, television interventions, theatre tours, the band stood out as one of the major International Progressive Rock band. Experienced press, books and encyclopaedia are nowadays still careful to the repertory they proposed in the past. The Osanna resolved in 75’. After few disco graphic experiences lived with the Fonit Cetra with different lining up among which: Città Frontale – El Tor with Lino and Massimo, Uno and Nova with Danilo and Elio, in 1978 the band was coming up together again with a different lining-up: Lino, Danilo and Massimo and two new members: Fabrizio d’Angelo (keyboards) and Enzo Petrone (bass guitar), who was replacing Elio d’Anna and Lello Brandi. With this new lining-up a new L.P. was published, Suddance, recorded, mixed in Naples in Splash, Peppino di Capri recording studio’s. Once again the Osanna had assigned the Italian Record Company Critic Prize, further to the Best rock band prize for the Annuario Discografico in 1987. The band will not last longer due to some new organizational and economic challenges. The Osanna could not find the right space to experience good quality music in Italy, waiting for a new international event that was not about to come, by the end of 1979 they stopped again. Danilo moved to Boston, were he stayed steadily, while Lino conceived a new music – theatre- dance organization, producing different musicals among them, El-Tor and several music events thus far. In the last few years Lino and Danilo, among other productions at the same time have nourished their artistic union communicating by writing letters and after by data transmission. Always moved by the will to carry on the interrupted discussion, in 1999, 20 years after Suddance, at the threshold of a new millennium, they accomplished the new project: Osanna 2000. Some kind of anthology tribute with a new music production in tune with current technologies and sounds. The live tribute of the Osanna has been offered by other talented musician who did the story of Italian Prog, such as: Vittorio de Scalzi of the New Trolls, Francesco Di Giacomo and Rodolfo Maltese of the Banco, Jenny Sorrenti, Patrizio Fariselli of the Area with Antonio Onorato, Gianni Leone of the Balletto di Bronzo, Enzo Avitabile, Aldo Tagliapietra and Michi de Rossi of the Orme and Peter Hammill. Also contributed to their CD: Carlo Avitabile, Gino Evangelista, Andrea Palazzo, Ciccio Merolla, Elio Eco, and special guest Enzo Avitabile, who offered some mind-blowing performance for his artistic and vocal sensibility. CDs and DVDs have been produced by Afrakà for RAI TRADE, distributed by BTF, is the first and unique collection with the most significant tracks recorded by the Osanna in the 70’, as Historic Anthology Tribute. Brand new cd signed by Osanna with a new line up: Lino Vairetti (voice, harmonic and acoustic guitar), Gennaro Barba (drums), Fabrizio Fedele (electric guitar), Nello D’Anna (bass), Sasà Priore (piano and keybords), Irvin Luca Vairetti (keyboards and backing vocals). Special guest and new official member of the band David Jackson (legendary saxophonist from Van Der Graaf Generator). Brand New arrangements and an amazing artistic production of the songs taken from the four historical albums of the band, with a lot of exellent guests: David Cross (ex King Crimson) on electric violin, Tm Stevens on bass, Gianni Leone (Balletto di Bronzo) on Hammond organ and on acoustic piano, Lello Brandi (from the first Osanna line up) on bass, the string quartets Solis String Quartet, Mariano Barba on drums and the singer Sophya Baccini. The new CD and LP “Prog Family” has been published on 2009.

“This is the ultimate and permanent Osanna Line up which fully seize the spirit of the historical band, but this time with a renewed dynamic and passionate enthusiasm” – says Lino Vairetti – “David Jackson integrated himself perfectly, and since ever he has been feeling as being part of the band and not as a simple guest. This new work, lived with the same passion, is both for me and for the band an ultimate homage to the old Line Up, a kind of a bridge to get to new musical paths. In fact all songs have been rearranged as they were new ones since they result as sounding very current, recovering nevertheless, the vintage sound of the 12 strings guitar, in the use of the sinth, but mainly in David Jackson’s flute and sax sound, that once belonged to Elio d’Anna. The new band, besides me and David as historical members of the ’70 prog/rock scene, is made up by great young musicians, who have given back to the Osanna sound it’s previous strenght and energy. A band who express itself strongly on stage.”

A single vinyl with the two songs “‘A Zingara” and “L’Uomo”, dropped out in April 2008, preceding the new double vinyl album Prog Family including some historical songs taken from the previous most well known albums of the band, rearranged and performed together with David Jackson among which:

“Tema”, “Animale senza Respiro”, “Mirror Train”, “L’Uomo”, “’A Zingara”, “Ce vulesse” , “Fuje ‘a chistu Paese”, “Il Castello dell’Es”, “Oro caldo”, ”My mind flies”, “L’Amore Vincerà di Nuovo”, “Everybody’s gonna see you die”, “In un vecchio cieco”, “Vado verso una meta”, “Solo Uniti”, “There will be time” and “Theme one” by George Martin, song performed by Van Der Graaf Generator. (English Version by SIMONA COSCIA)

Formazioni
2011 – 2012
formazione

Lino Vairetti (vox, ac.guitar) / Gennaro Barba (drums) / Nello D’Anna (bass) / Sasà Priore (piano & keyboards) / Irvin Vairetti (vox, synth) / Pasquale Capobianco (el. guitar) / Alfonso La Verghetta (sound engineer)

guests

David Jackson (flute & sax)

Gianni Leone (hammond organ)
2007 – 2011
formazione

Lino Vairetti (vox, ac.guitar) / Gennaro Barba (drums) / Nello D’Anna (bass) / Fabrizio Fedele (el.guitar) / Sasà Priore (piano & keyboards) / Irvin Vairetti (vox, synth) / Alfonso La Verghetta (sound engineer)

guests

David Jackson (flute & sax)

Gianni Leone (hammond organ)
2005 – 2007
formazione

Lino Vairetti (vox, ac.guitar) / Gennaro Barba (drums) / Nello D’Anna (bass) / Andrea Palazzo (el.guitar) / Oderigi Lusi (piano & keyboards) / Irvin Vairetti (vox, synth) / Alfonso La Verghetta (sound engineer)
1999 – 2003
formazione

Lino Vairetti (vox, ac.guitar) / Danilo Rustici (guitars) / Enzo Petrone (bass) / Gennaro Barba (drums) / Vito Ranucci (sax) / Gigi Borgogno (el.guitar) / Luca Urciuolo (piano & keyboards)
1978 – 1979
formazione

Lino Vairetti (vox, guitars) / Danilo Rustici (guitars) / Fabrizio D’Angelo (piano & keyboards) / Enzo Petrone (bass) / Massimo Guarino (drums & percussions)
1970 – 1975
formazione

Lino Vairetti (vox, guitars, keyboards) / Danilo Rustici (guitars) / Elio D’Anna (flute, sax) / Lello Brandi (bass) / Massimo Guarino (drums & percussions)

Post Navigation