Camelot Club Prog

Webshop di PROG ROCK. Sul nostro sito trovate tutto il PROG italiano e internazionale vecchio e nuovo: CD, DVD, libri, fanzines, LP…

Newsletter Ottobre 2015

ASIA

Axis XXX Live in San Francisco MMXII cd+dvd €19,50

Ennesimo album live degli Asia, questa volta registrato il 7 novembre 2012 alla Regency Ballroom di San Francisco. Il cofanetto si compone di doppio cd e DVD . La band si esibisce nella sua line up originale composta da Geoff Downes, Steve Howe, Carl Palmer e John Wetton. La tracklist è composta da una selezione di brani presi dai primi due album come “ Only time will tell”, “ Wildest dream”, “Open your eyes” e l’intramontabile “Heat of the moment” insieme a canzoni tratte dal lavoro della reunion inclusi i singoli “XXX” e “Face on th bridge”. Le riprese in alta definizione ne fanno un album da collezione per i fedelissimi della band. Una delle tante collection degli Asia che fa seguito ad “High voltage” uscita lo scorso anno che farà felici i fans più accaniti, ma poco aggiunge alla carriera discografica della band.

NEAL MORSE

Morsefest 2014 (Cofanetto 6cd) €32,50

NEAL MORSE dopo aver registrato otto album in studio a suo nome, ecco un mastodontico album dal vivo registrato a Nashville nel 2014, durante due concerti realizzati con una band composta da Mike Portnoy (ex-Dream Theater, Transatlantic etc..) alla batteria, Randy George al basso, Eric Gillette alla chitarra, Bill Hubauer alle tastiere, un coro di 6 voci femminili ed un’ orchestra con violini, sezione fiati e percussioni ! Durante i concerti, che sono stati catturati per i posteri in un DIGIPAK con ben 4 CD e 2 DVD, la Neal Morse Band ha suonato i due album “Testimony” e “One” nella loro interezza, con aggiunta di alcuni brani degli SPOCK’S BEARD e TRANSATLANTIC come bis. Al concerto partecipano come ospiti Alan Morse (Spock’s Beard), Matt Smith (Theocracy), Kenny Barnd (Nashville Symphony), Rick Altizer, Wil Morse. Una bella testimonianza dal vivo per una grande personalità del PROG ROCK.

BLACKMORE’S NIGHT

All Our Yesterdays cd+dvd €19,50

Il chitarrista inglese torna in scena con il decimo album del progetto condiviso con la moglie Candice Night. Album dalla forte impronta acustica dove lo strumentale assume più rilevanza del cantato, la creatura del Sig. Blackmore inanella la consueta serie di brani bucolici e di folclore che prendono spunto dalla musica popolare d’epoca. Nemmeno questa volta mancano canzoni orecchiabili, danze medievali a base di percussioni, chitarra acustica e tamburello, piacevoli e intrattenitive quanto basta come il singolo omonimo, “Will O’ The Wisp” e la conclusiva “Coming Home”. Come dicevamo, per quanto la voce di Candice resti sempre su di un livello qualitativo inopinabile (davvero emozionante sulla rivisitazione di “Long Long Time” di Linda Rondstadt) gli strumenti hanno una grande importanza in questo disco, ritagliandosi ampie parti. I brani più interessanti del lotto sono la deliziosa danza celtica “Allan Yn N Fan” (omaggio alle radici di Ritchie), un pezzo solare costruito sui violini e sul tamburello e ancora “Darker Shade Of Black”, un brano dal flavour oscuro e introspettivo dove nuovamente il violino si incrocia con il moog e dei cori liturgici . Un disco ideale per i fan della band e per chi apprezza le sonorità su cui l’ex pilastro dei Deep Purple è concentrato da quasi vent’anni.

“YES”

Like It Is: Yes at the Bristol Hyppodrome cd+dvd € 19,50 2lp € 24

Like It Is: Yes at the Bristol Hippodrome, questo nuovo capitolo della straordinaria saga degli inglesi, si presenta come ben strano: un doppio live act che riporta due album storici del gruppo, vale a dire The Yes Album e Going For The One. La prestazione in entrambi i casi è invidiabile, senza sbavature, perfetta. Una cosa non da poco per una band di sessantenni.

“MAGIC PIE”

King For A Day 2015 cd € 17

Una scena sempre più dinamica quella nordica, in grado oggi di recapitarci il quarto e nuovo album dei Magic Pie, sestetto proveniente da Moss, sud della Norvegia. King For A Day è il titolo dell’ultimo lavoro in uscita a giorni su etichetta Karisma Records e sin dal primo ascolto regala due conferme; la prima vede la prosecuzione del discorso compositivo intrapreso quattro anni fa con The Suffering Joy e quindi, parallelamente, la presa di distanza dagli esordi (sin troppo nostalgici verso i seventies).In seconda battuta la particolarità del sound della band, difficile da catalogare d’acchito: la componente symphonic prog persiste ma sensibilmente attenuata, diluita.Grintosi sprazzi in bilico tra prog metal ed heavy prog si affacciano prepotentemente, accompagnati talvolta persino da passaggi di stampo hard rock; per sintetizzare il sound dei Magic Pie bisognerebbe provare ad immaginare una fusione tra Flower Kings, Spock’s Beard, Dream Theater (in dose contenuta), Deep Purple e Uriah Heep…ci vuole un notevole sforzo di fantasia ma credo possa rendere l’idea

“Arena”

The Unquiet Sky cd € 17

Forse anche a causa dei vari impegni che hanno coinvolto membri stabili come Clive Nolan e John Mitchell, negli ultimi dieci anni le uscite targate Arena si sono parecchio diradate. Il ritorno di qualche tempo fa con il valido “The Seventh Degree Of Separation” aveva portato novità sia a livello di line-up, con l’ingresso del nuovo singer Paul Manzi, che dal punto di vista stilistico, con un approccio più diretto e vicino all’hard rock. Con “The Unquiet Sky” la band fa invece mezzo passo indietro, tornando a dare più spazio alle tastiere di Mr. Nolan e riportando il baricentro più prossimo al prog sinfonico dalle tinte drammatiche che ne aveva caratterizzato le uscite migliori. L’opera prende spunto, ovvero dalle storie di fantasmi raccontate da M.R. James e in particolare da “Casting The Runes, pubblicata nel 1911 e già ispirazione per un film noto ai cinefili dell’horror come “Night Of The Demon”. L’argomento si adatta alla perfezione alla musica creata dalla band, spesso percorsa da toni cupi e da una sensibilità ricolma di melodia Particolarmente ispirati appaiono anche i momenti più rilassati e classicamente prog, come la title track, ricca di abbellimenti sinfonici di tastiera e accompagnata da una melodia sognante di chitarra quasi costante. Un gran bel disco per gli Arena, uno dei meglio riusciti dell’intera carriera. Un must per i fan e per chi non conoscendoli ha voglia di scoprirli partendo dal top

“Magellan”

Double Feature 2cd € 17

RISTAMPATI il primo e secondo album dei MAGELLAN, la stupenda band PROGRESSIVE ROCK americana dei fratelli Gardner. “Hour of Restoration” (1991) e “Impending Ascension” (1992) sono racchiusi in un unico doppio CD. Due album di magnifico PROGRESSIVE ROCK tra Yes, Kansas, Jethro Tull, Rush, Marillion, Dream Theater, Shadow Gallery e Gentle Giant !

“Anathema”

Distance Satellite (Tour Edition) 2cd € 16

In concomitanza con il loro tour americano da headliner, ecco una nuova TOUR EDITION dell’ ultimo album in studio degli ANATHEMA, l’ ormai storica band della scena GOTHIC METAL inglese, il disco che ha avuto il maggior successo di critica di tutti quelli realizzati finora dal gruppo, con copertine e recensioni eccellenti in ogni rivista. In uno slipcase cartonato troverete il CD in confezione jewel case ed un CD singolo con 5 BRANI INEDITI.
TRACKLISTING DISC 2 : The Lost Song part 1 (acoustic in session – Liverpool Parr Street Studios) (05:53); Ariel (acoustic in session – Liverpool Parr Street Studios) (04:05); The Lost Song part 3 (acoustic in session – Liverpool Parr Street Studios) (04:31); Firelight (acoustic in session – Liverpool Parr Street Studios) (02:16); Anathema (live at Liverpool Cathedral) (07:15).

“Anthony Phillips”

Private Parts and Pieces I – IV 5cd € 45

Disponibile The Geese and The Ghost 2 cd+dvd € 27

Incredibile e imperdibile boxettone da 5 CD con i primi 4 trascendentali album della serie “Private Parts & Pieces” del fondatore dei Genesis Anthony Phillips. Dopo l’uscita dallo storico gruppo nel 1970 e una serie di dischi, nel 1978 Phillips da il via alla serie di successo “Private Parts & Piaces”, divisa in 4 album e amata dal grande pubblico per l’incredibile varietà di suoni ed espedienti compositivi e stilistici. Viene ripresentata dalla Esoteric Recordings con un bonus disc di 18 tracce inedite e 18 brani bonus divisi nei 4 dischi rimanenti. Un’uscita essenziale per i fan di Phillips e del prog-rock fatto bene.

“Premiata Forneria Marconi”

Live Collection. I Concerti Live @ Rsi 25 Novembre 1980 cd+dvd € 16

Forte del grande successo internazionale degli anni ’70 (Usa, Uk, Giappone), che si concludono con il sodalizio storico con Fabrizio de Andrè, la nuova decade della Pfm si apre con la pubblicazione dell’album “Suonare Suonare”, nell’aprile 1980. Questo concerto, registrato per la Radiotelevisione Svizzera Italiana nello stesso anno, cattura alla perfezione l’energia e l’estro creativo della band, qui nella formazione più famosa composta da Franco Mussida, Patrick Dijivas, Franz di Cioccio, Flavio Premoli e Lucio Fabbri

“Anekdoten”

Until All The Ghosts Are Gone cd+dvd € 17 2lp 28

Eccoli tornati con questo nuovo disco, subito pronti a confermare la propria validità, a ben otto anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio.Sesto disco all’attivo, riusciamo sin dai primi ascolti a percepire un’aria familiare, che è proprio quella caratteristica della band, notiamo subito infatti il solito velo malinconico ma etereo, che permette molto facilmente il riconoscimento e l’apprezzamento della band dai maggiori cultori del Prog rock.Importante e non scontato l’apporto di ospiti speciali al lavoro su alcuni brani, come Per Wiberg (Tastiere ex Opeth) e Theo Travis ( Flauto King Crimson – Steven Wilson), entrambi ottimi esecutori.

Album decisamente maturo, interessante e ricco di armonie mai scontate, ma sempre capaci di trasportare l’ascoltatore in un viaggio etereo/emozionale capace di non farci rimpiangere l’approccio prog caratterizzato negli anni venuti dai capostipiti del genere.

“Echolyn”

I Heard You Listening cd € 17 2 lp € 32

Torna in pista il quintetto della Pennsylvania proponendo I Heard You Listening, nono album di una serie (pregiata) che ha visto la luce nell’ormai lontano 1991; il nuovo lavoro segue di soli tre anni il disco precedente . Un’attesa ridotta in questo caso per il successore di un disco doppio, inizialmente forse un pò ostico ma che cresceva ad ogni ascolto Non si smentiscono neppure in questo caso Brett Kull e compagni, pubblicando al solito un lavoro estremamente curato e ricco di contenuti, dal quale emerge il talento ed il tasso tecnico di un gruppo giustamente ritenuto di vertice nel genere I Heard You Listening è un lavoro da apprezzare personalmente e nella sua interezza, ricco di intuizioni e spunti azzeccati, impreziosito dalle mani sapienti di cinque musicisti che, insieme, sono in grado di proporsi quasi come un’unica mente pensante.Qualche episodio vive di minore energia ma nel complesso si tratta di un album di sicuro successo

“Tony Banks”

A Chord Too Far 4 cd € 42,50

Dopo aver pubblicato la ristampa del classico “A Curious Feeling”, l’etichetta Esoteric Recordings pubblica un bellissimo BOX retrospettivo sulla carriera solista di Tony Banks, tastierista e membro fondatore dei Genesis!! “A Chord Too Far” è un BOX di 4 CD contenente ben 48 brani, tutti personalmente selezionati dall’ artista, alcuni dei quali sono stati esclusivamente ri-mixati per l’ occasione e danno una bella carrellata sui sette album solisti di Banks, “A Curious Feeling”, “The Fugitive”, “The Wicked Lady” (colonna sonora), “Soundtracks” , “Bankstatement”, “Still”, “Strictly Inc.” ed i due album orchestrali “Seven – A Suite for Orchestra” e “Six Pieces for Orchestra”. Nei brani Tony collabora con Toyah Wilcox, Fish, Nick Kershaw, il bassista Pino Pallodino , I batteristi Steve Gadd e Vinnie Colaiuta, e con i collaborator live dei Genesis Daryl Stuermer e Chester Thompson Il cofanetto è corredato da libro di 60 pagine con tutte le note sui brani, intervista esclusiva a Tony Banks e foto. Un bellissimo compendio sulla carriera solista per una delle più importanti personalità del progressive rock di tutti i tempi!

“John Hackett”

Another Life cd € 17

Finalmente arriva il nuovo album solista di John Hackett, “Another Life”. John è apprezzato e conosciuto per il caratteristico suono del suo flauto nel mondo del progressive e per le sue doti di solista. Flautista solista, chitarrista, cantante e compositore, John è diventato famoso per il suo lavoro al fianco del fratello Steve Hackett, chitarrista dei Genesis, nel gruppo ambient Symbiosis. “Another Life” è l’atteso nuovo album rock, che segue il precedente apprezzatissimo “Checking Out of London” del 2005. In questo disco John è accompagnato dal fratello, l’ex chitarrista dei Genesis Anthony Phillips e la leggenda prog Nick Magnus, insieme per creare un evocativo paesaggio musicale di potenti canzoni rock e intense melodie.

INOLTRE TRA I NUOVI ARRIVI:

KING CRIMSON – USA

KING CRIMSON PROJECT – A scarcity of miracles cd+dvd € 19.50

GTR – GTR 2cd € 20.50

PENDRAGON – Kowtow lp € 27.00

PENDRAGON – The world lp € 27.00

PEKKA POHJOLA – Pihkasilma Kaarnakorva lp coloured € 24.00

JETHRO TULL’S – IAN – Thick as a brick – live in Iceland 3lp € 75.00

COLOSSEUM – In concert 1971 dvd € 15.00

WEATHER REPORT – Birdland dvd € 15.00

BILGLIETTO PER L’INFERNO – Vivi,lotta,pensa cd €16.00 lp € 20.00 lp coloured € 24.00

ELLESMERE – Les chateaux de la loire cd € 16.00

MAURIZIO DI TOLLO – Memorie di uno sparring partner cd € 16.00

ORME – Felona e Sorona lp limited € 23.00

ORME – Felona e Sorona (english edition) lp € 23.00

ORME – Collage lp € 23.00

ORME – Uomo di pezza lp € 23.00

PORCUPINE TREE – Anesthetize 2cd+dvd € 16.00

STEVEN WILSON – Hand. Cannot. erase. 2lp € 27.00

“Marchesi Scamorza”

Hypnophonia cd € 15

A tre anni dal debutto con “La sposa del tempo”, i Marchesi Scamorza ritornano con il loro secondo album intitolato “Hypnophonia”. La band ferrarese presenta un disco di prog fresco ispirato dalla grande musica dei gruppi storici del genere. Hypnophonia e’ un disco compatto arricchito da sfumature ed atmosfere che rendono il lavoro molto dinamico. La tracklist e’ formata da cinque brani di cui due suite. Il disco e’ stato registrato in analogico da Mike 3rd al Prosdocimi studio e il master e’ stato curato da Ronan Chris Murphy ai Veneto West di Los Angeles di Los Angeles.
Il disco verrà presentato live il 23 ottobre Release HYPNOPHONIA – Centro il Quadrifoglio, Pontelagoscuro (FE) ed il 30 ottobre – Patchanka, Pontelagoscuro (FE). Seguirà una serie di concerti in Italia nei mesi di gennaio/marzo.
Marchesi Scamorza
Nel maggio 2009, nella campagna ferrarese, cinque ragazzi, Lorenzo Romani (chitarra elettrica), Alessandro Padovani (batteria), Paolo Brini (basso), Chiara Scaglianti (tastiere), Enrico Bernardini (voce e chitarra acustica), tutti provenienti da esperienze musicalicompletamente diverse, decidono di intraprendere un progetto particolare e unico per l’ambiente musicale ferrarese. Nascono così i Marchesi Scamorza progressiveband.
Dopo un’estate passata tra cover e grandi classici,decidono di ricercare una propria identità musicale con la stesura del loro primo brano originale “L’Uomo Dall’OmbraLunga”.
All’inizio dell’estate 2010 la tastierista Chiara lascia la band, facendo subentrare, a stagione concertistica iniziata,Enrico Cazzola, che fa immediatamente ingranare la quarta alla band; a settembre si contano tre brani originali, di un livello decisamente alto.
Nel febbraio 2012 iniziano le registrazioni di quello che sarà non un fine ma solo un altro inizio: l’album“La Sposa Del Tempo”.
Il lavoro è lungo, la musica evolve in modo repentino, come è tipico del genere, facendo impazzire tutti quelli che aiutano i Marchesi in questo pazzo quanto soddisfacente progetto.
I brani sono 8, più un Intro ideato per contestualizzare l’album.
L’estate continua a essere amica dei Marchesi, che trionfano nel concorso San Patrizio Rock, portando a casa il primo premio e il trofeo per l’originalità dei brani. Nel contestoferrarese emergono discretamente, affermandosi a pieni voti tra le preferenze locali.
Dopo la pubblicazione del disco arrivano recensioni e commenti positivi dall’Italia e dall’estero nonostante sia solo il debutto.
Nell’ottobre 2012 in seguito alla pubblicazione fisica e web dell’album, iniziano le riprese del primo videoclip della band pensato per il brano finale “Autunno”.
I Marchesi iniziano un’avventura europea nel 2013 grazie alla Colossus Project e a Marco Bernar che contattano i ragazzi per la realizzazione di un singolo a tema Decameron di Boccaccio.
Il vero salto di qualità arriva a novembre 2014 con le registrazioni del secondo disco presso il Prosdocimi Studio di Mike3rd. Uscita prevista autunno 2015,distribuzione curata dalla Maracash Records.
Le sonorità sono più mature e il livello compositivo è decisamente più alto.
Dopo l’uscita della raccolta della Colossus Project vengono ricontattati nel 2015 per la chiusura del ciclo del Decameron e realizzano così un ultimo singolo per il progetto che segna un perfetto connubio tra musica e letteratura.
“Dona Rock”

Blonde cd € 15

“Blonde” è un album che esalta la forte personalita’ di DONA ROCK, la sua grinta, la sua energia, la sua sensualita’, il forte impatto emotivo delle sue performance in una varieta’ di “diramazioni stilistiche” che la vedono sempre e fortissimamente coinvolta.

Con la sua attitudine estremamente personale e da “camaleonte artistico”
nel suo approccio interpretativo, DONA ROCK si trova a suo agio nel plasmarsi tanto come “soul rocker” …alla Tina Turner, quanto nel calarsi nella sensualita’ dei caldi toni medio bassi tipici di “Diana Krall”, senza dimenticare la sua vena Rock, come il suo nome chiaramente enfatizza, alla Lita Ford, di cui interpreta una particolare versione di “Kiss Me Deadly”, o alla Nannini, quando il Rock all’italiana lo richiede, per non dire del suo ricordare Annie Lennox anche nel suo grintoso ma comunque sofisticato portamento, per non parlare del suo “caldo immergersi nelle “ballads” o nel suo imprevedibile avventurarsi nella “neo-psichedelia”, e non trattiene la sua ironia quando la canzone lo richiede.

Ma… dovunque musicalmente va …DONA ROCK rimane sempre assolutamente, inequivocabilmente riconoscibile ed autenticamente… DONA ROCK!!!
Una curiosita’… Dona…”deve” il suo nome al suo conterraneo Donatello, di cui esegue “iIo mi fermo qui” in un …imprevedibile quanto avventuroso arrangiamento
La sua multicolore “personale” personalita’ ,è ben supportato da validissimi musicisti quanto da altrettanto validi autori italiani ed americani.
TRACK LIST

1. LAVO I SOGNI IN LAVATRICE (di MARIO GUIDA)
2 BLONDE SHEEP OF THE FAMILY (di BEPPE CROVELLA)
3 REGALARTI UN ADDIO ( di LUIGI ANTINUCCI)
4 ENEA (di MAURIZIO SEREN ROSSO)
5 MEMORY LANE ( di JOE MOOERS)
6 KISS ME DEADLY ( di (SMILEY)
7 IO MI FERMO QUI ( di ALBERTELLI – RICCARDI)
8 E PENSARE A TE ( di MAURIZIO SEREN ROSSO)
9 SUPERMARKET ( di BATTISTI – MOGOL)
10 WHITE EAGLE ( dI DINO FIORE E BEPPE CROVELLA)
11 FRASI FATTE ( di LUIGI ANTINUCCI)
12 HEY YOU ( dI RANDY BACHMAN )
13 MANI (di LUIGI ANTINUCCI)
Il disco è distribuito internazionalmente da Maracash Records, in Italia da Self e da
Apple I-tunes (Direct connection with Electromantic Music)

DONA ROCK – BLONDE ….un CD che non passera’ inosservato
ed un’artista di cui sentiremo parlare a lungo
IL CD sara’ distribuito nei migliori negozi italiani ed in tutto il mondo a partire dal 23 ottobre

Moongarden – Voyeur

Digipak  3 ante .cdrEcco finalmente pubblicato anche in vinile l’Ultimo lavoro dei “Moongarden”. L’album in uno splendido gatefold con le copertine del grande Ed Unitsky.

Voyeur è un concept album. Si narra la storia di VICKEY detta MOUSE, addetta alle pulizie di un grattacelo di new york con il vizio di spiare i personaggi più intriganti e le situazioni più strane che vengono riprese da microtelecamere piazzate sapientemente negli angoli più nascosti dei vari appartamenti.

Dopo una sapiente selezione, Vickey ha individuato 6 personaggi degni di essere seguiti con regolarità.

Questi personaggi vengono descritti in tutte le loro sfumature nelle varie canzoni del disco.

Nel dettaglio:

In BARBITURATES GENTLEMAN, Vickey spia un signore benestante che ha un unico hobby nella vita: quello di sperimentare sempre nuovi barbiturici per indurre il sonno profondo nel più breve tempo possibile!

In MR.MOORE Vickey spia la vita segreta di un politico conservatore e profondamente cattolico che nell’intimità coltiva la sua passione per i transessuali.

In THE USURPER analizza il tormento di un personaggio che tutto il giorno pensa a come migliorare il suo status sociale programmando mosse per colpire alle spalle i suoi migliori amici per prenderne il posto.

In SHINY EYES, Vickey si commuove assistendo al primo incontro intimo tra giovanissimi amanti che si perdono nei rispettivi sguardi

In TV QUEEN , Vickey si diverte a spiare una casalinga appena sposata completamente dipendente da tutti i reality shows che vengono trasmessi dalle varie reti private della zona …

Infine, in MESSAGE FROM THE LAST FLOOR, Vickey ha una esperienza surreale e magica nell’assistere al lancio di un messaggio dentro una bottiglia verso il cielo notturno di new york da parte di un signore che vive nell’attico all’ultimo piano del grattacielo… La bottiglia invece che cadere continuerà a salire verso lo spazio …

Musicalmente parlando, la band (pur rimanendo ancorata saldamente alla scuola Genesisiana) continua il suo percorso verso un rinnovamento complessivo del genere Progressive Rock contaminando e riscrivendone il DNA. Elementi di classico rock progressive si intersecano in continuazione con influenze atipiche nel genere come il Rock Alternativo e il Post Rock, sperimentazioni di musica elettronica, Heavy Metal, Funk e Synth Pop senza mai perdere di vista l’obbiettivo centrale: quello di scrivere e proporre “belle canzoni anche di facile ascolto”.

“Voyeur” potrebbe anche essere considerato come una summa delle esperienze musicali affrontate dalla band in questi ultimi 20 anni: tutto si ripresenta in una spirale di continui cambi d’atmosfera e sperimentazioni armoniche.

La band esiste dal 1994 e ha subito numerosi cambiamenti di line up.

La formazione attuale, oltre agli storici componenti fondatori CRISTIANO ROVERSI e DAVID CREMONI comprende lo storico cantante (già presente nel primissimo album della band Moonsadness) SIMONE BALDINI TOSI, il bassista MIRKO TAGLIASACCHI e il chitarrista (già con la band nel 1995) DIMITRI SARDINI. Il Batterista MATTIA SCOLFARO è la vera novità del 2015.

Tutti i componenti della band sono musicisti professionisti con storie e collaborazioni importanti alle spalle.


Per acquistare: CamelotStore – Moongarden – Voyeur – LP o CD


Le Folli Arie

Copertina Folli Arie

Un progetto molto curato e convincente che porta al grande pubblico l’anima pop della band, profondamente segnata dalla fusione di mondi musicali diversi che spaziano dal prog sinfonico al rock.

Il disco è caratterizzato da numerosi ospiti che hanno preso parte al progetto e può vantare la collaborazione di un’eccellenza della produzione musicale italiana, Lorenzo Cazzaniga (collaboratore, tra gli altri, di Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Fabrizio De André, Ray Charles, Sting, Mina, Pfm, Pooh e Vasco Rossi) che ha curato i mix ed il mastering. L’album Le folli arie contiene tredici tracce che miscelano l’uso prevalente dell’italiano a incursioni nella lingua inglese, il tutto intramezzato da inserti strumentali. Il risultato è frutto dell’unione di una vasta gamma di emozioni da trasmettere, un cocktail musicalmente molto originale nel quale si possono trovare tratti di vicinanza al sound di Led Zeppelin e Pink Floyd, che si trovano a coesistere in un equilibrio insolito e riuscito con melodie vicine alla produzione musicale targata PFM.

Le folli arie è un disco che contiene convincenti ballate prog rock capaci di affiancare atmosfere dolci ad accelerazioni decise, come in Salto nel buio e Mentre tu cadi che sembrano uscire da un disco dei The Animals. Un’influenza “seventies” che caratterizza tutto il disco virando talvolta verso la leggerezza mai banale (come in Fuori!) e verso l’intensa profondità, come in Il giardino della mia follia, un crescendo musicale dal fortissimo impatto. Un sound convincente, molto di più quando cantato in italiano, in un risultato per nulla scontato che rende ancor più meritevole di attenzione questa nuova realtà musicale, un gruppo dal grande potenziale in parte già formato grazie ad uno stile complesso ma perfettamente messo a fuoco.

Il progetto nasce dall’incontro di quattro musicisti milanesi che, dopo anni di gavetta musicale tra inediti, cover, lezioni e lavori in studio, decidono di dare vita ad un nuovo progetto, dal quale nasce un album frutto dell’incontro/scontro tra le proprie storie e i propri percorsi, tanto diversi quanto compatibili, tenuti insieme da una comune passione per il rock anni ’70. Una contaminazione di gruppo che ha portato all’inedito stile dalle band che si trasforma in un insolito equilibrio tra sound così diversi. La band è formata da Simone Corazzari (voce, chitarre, autore e produttore), Massimiliano Masciari (basso e steel drum), Francesco Meles (batteria e percussioni) e Marco Antonio Cerioli (tastiere e seconde voci).


Per acquistare: CamelotStore Store – Le Folli Arie


RANDONE – ULTREIA

randone-ultreia“Ultreia” è il settimo album della band di Rock Progressivo Italiano Randone. Il progetto di cui fa parte, Canzoni sulla Via, è diviso in tre atti, ognuno dei quali racconta sotto diversi aspetti le esperienze, gli incontri e la magia della Via di Santiago nella “ruta Nord”.

I 12 pezzi  inclusi nel progetto musicale raccontano, cronologicamente, la prima parte di un viaggio alla riscoperta della magia della vita lungo i passi dei pellegrini che hanno reso la Via di Santiago (il riferimento è quello della ruta Nord) una delle mete spiritualmente più ricercate a prescindere da qualsiasi fede o religione.

Read more…

LA NUOVA CREAZIONE – HARLEKING Re dei Colori

Harleking Re dei ColoriSiamo nella prima metà degli anni ’70, nella bassa provincia veronese ed un gruppo di amici decide di dare vita ad un gruppo teatrale, che mescoli la recitazione con la musica, fondendo tradizione ed innovazione. Nasce così La Nuova Creazione, che scrive la sua opera definitiva “Harleking”, dove Arlecchino è solo un pretesto per raccontare contrasti generazionali, conflitti e pensieri che ci attanagliano da sempre e molto altro ancora. Il seme lasciato da quell’esperienza ha continuato a germogliare, molti di quei protagonisti non hanno mai abbandonato la musica, chi a titolo professionale, come il trombettista Fernando Brusco (orchestra Rai), il maestro Leonardo Morelato, il chitarrista David Cremoni (Moongarden, Submarine Silence), il jazzista Luca Donini, gli ideatori Gustavo Rebonato ed Antonio Chiavegato ed altri, e chi come semplice, ma tenace passione, come per il chitarrista/ingegnere/giornalista Gianluca Renoffio (Paperlate). Read more…

VERUNO PROG FESTIVAL – The Best of 2 Days Prog 2014

Veruno 2days prog 2014 - 500x650AA.VV.: Anglagard, Spock’s Beard, Focus, Martin Turner, Leprous, Kingcrow, IoEarth, Overhead, Franck Carducci, FEM, Barock Project.

Puntualmente , come ogni anno, si ripresenta il doppio Dvd che ci racconta le imperdibili performance degli artisti ospiti al Mega Festival di Veruno. Anche quest’anno la simpatica cittadina novarese ha fornito ospiti illustri che hanno fatto divertire le migliaia di persone che hanno partecipato alla tre giorni settembrina del Festival.

Così in questo doppio DVD potremo vedere le incredibili esibizioni di Anglagard, Spock’s Beard,  degli incredibili Focus, del grande Leader dei Wishbone Ash; Martin Turner, ed inoltre Leprous, Kingcrow, Overhead, Frank Carducci, Fem e Barock Project. Read more…

DAAL – Dances of the Drastic Navels

DAAL - Dances of the Drastic Navels

CD Digipack

Situato in un angolo particolarmente oscuro della scena italiana Prog, DAAL, un duo composto da Alfio Costa (con un esercito di tastiere vintage e moderni) e Davide Guidoni (un assortimento di batteria acustica ed elettronica / percussioni), oltre ad un grande assortimento di famosi ospiti (quali Ettore Salati, Bobo Aiolfi, Tirill Mohn, Letizia Ricciardi), non potrebbe essere più lontano dai suoni tradizionali RPI. Read more…

MALAAVIA – Frammenti Compiuti

MALAAVIA - FRAMMENTI COMPIUTI

Terzo album per la band orobico-partenopea con una line-up rinnovata, come è nella tradizione del gruppo. Un album che ritorna ai primi Malaavia dove la parte prog sinfonica si unisce al sound più tipico mediterraneo con influenze arabeggianti. Il caldo suono delle tastiere di Michela Carobbio sono la costante di un album assolutamente vario ma che esalterà i più convinti amanti di questo genere di musica insieme agli appassionati del sound più tipico anni 70 di quella tradizione napoletana che fu un marchio di fabbrica allora. I temi filosofici ed esistenzialisti sviluppati in musica e testi costituiscono da sempre il marchio di fabbrica di questa formazione che ha saputo inventare il filone del new-prog esoterico e reinventarsi ad ogni uscita. Il frammento come parte del “tutto” e come organismo che realizza un’esistenza autonoma, questo il leitmotiv dei brani che si susseguono nell’album, senza soluzione di continuità per uno sviluppo concept che ciascuno può inventarsi in modo fantasioso variandone la sequenza. Read more…

Zion – Nove Pianeti

Zion - 9 PianetiNella sua esperienza storica, il progressive ha conosciuto alcuni codici che, più di altri, hanno contribuito alla sua affermazione e alla sua durevolezza. Uno di questi è la suite concettuale, la composizione di lunga durata estesa a un intero disco e caratterizzata da una uniformità narrativa tipica del rock d’arte anni ’60/’70. Il fascino di tale forma compositiva è talmente forte da calamitare tuttora giovani formazioni, come accaduto agli Zion.
La band partenopea – attiva dal 2000, un debutto all’attivo pubblicato nel 2006 – aggiunge a questo modulo anche un contenuto altrettanto familiare all’estetica prog: la planetologia, cara a quei primissimi King Crimson così influenzati dal pensiero e dall’opera di un compositore colto e iniziato come Gustav Holst. Il riferimento alla celebre “The Planets” (1916) è ovvio e immediato, ma probabilmente nel making of degli Zion ha contato poco, se non nulla (anche perchè nella suite holstiana i pianeti sono sette e non nove): in “9P – Nove Pianeti” si evince maggiormente la necessità di dire tutto e subito, quella urgenza espressiva che caratterizza tante opere, diventandone croce e delizia. Read more…

Novità prog del 1 luglio 2014

Le novità estive continuano con queste interessanti release!

  • JETHRO TULL – A PASSION PLAY  (AN EXTENDED PERFORMANCE)
  • ANATHEMA- DISTANT SATELLITES
  • PETER GABRIEL – BACK TO FRONT
  • TIM BOWNESS – ABANDONED DANCEHALL DREAMS
  • ELEPHANTS OF SCOTLAND  – HOME AWAY FROM HOME
  • STEVEN WILSON – COVER VERSION

Read more…

Post Navigation