Camelot Club Prog

Webshop di PROG ROCK. Sul nostro sito trovate tutto il PROG italiano e internazionale vecchio e nuovo: CD, DVD, libri, fanzines, LP…

News progressive 10/15 gennaio 2014

15 gennaio 2014:

RanestRane – A Space Odyssey Part. 1 – Monolith
Cd € 15,00

La band RanestRane dopo aver partecipato  all’importante appuntamento Giapponese “Italian Progressive Rock Festival” di Tokyo il 27 Aprile 2013 come membri della riformata band “Il Rovescio Della Medaglia” insieme all’originale chitarrista e fondatore Enzo Vita, porta alla luce la nuova opera-rock e CineConcertoA Space Odyssey – Part I – Monolith” ispirato dal cult-movie di Kubrick e primo cd di una trilogia dedicata appunto a “2001 A Space Odyssey – (2001 Odissea nello spazio).
Della trilogia faranno parte i cd “A Space Odyssey – Part II – Hal 9000” (uscita prevista Sett. Ott. 2014) e “A Space Odyssey – Part III – Starchild”.
All’ultimo lavoro della band hanno partecipato il cantante Steve Hogarth ed il chitarrista Steven Rothery, membri dell’importante band Inglese Marillion, che hanno impreziosito l’album con interventi lirici e compositivi di alto spessore artistico.
Il Disco spazia tra atmosfere pinkfloydiane e il prog più sinfonico con grandi fughe di tastiere ed assoli di chitarra dove la dolcezza e la melodia fanno da padrone. Insieme raggiungono sicuramente l’apice della attuale carriera del gruppo romano. Inoltre la collaborazione tra una delle band più importanti del movimento Prog internazionale come i Marillion e la band Italiana RanestRane (evento unico nel panorama del prog nazionale) porta sicuramente la band Romana ad un respiro Internazionale come mai accaduto negli ultimi anni per artisti attuali e “contemporanei”.

CHAOS  – Tecnica Mista
CD € 15,00

A sette anni di distanza dalla loro ultima uscita discografica, viene dato alle stampe “Tecnica mista” (Lizard Records 2013), il quarto disco dei trevigiani Chaos.
Il disco cattura in un’istantanea senza ritocchi di postproduzione il risultato di un’esibizione dal vivo effettuata il 29 ottobre 2011 all’inaugurazione ufficiale Fondazione Gianni Ambrogio – voluta dallo stesso pittore, oggi 85enne, grazie alla donazione di un centinaio di proprie opere al Comune di Mareno di Piave – nella quale i collettivo Chaos ha commentato le immagini delle opere del Maestro montate in video per l’occasione da Marco A. Romano.
Il risultato è la suite di 45 minuti “Tecnica mista” (divisa per comodità di ascolto in 11 movimenti), una sequenza di atmosfere che vanno dall’elettronica alla musica etnica, dal lirismo jazz alla musica concreta, dal jungle post-davisiano all’ambient. Per gli amanti delle affinità musicali, siamo di fronte a sonorità vicine al Quarto Mondo di Jon Hassell, al jazz etnico degli Aktuala, a certi Embryo, alla ritualità della Third Ear Band, con echi di jazz scandinavo e una versatile elasticità di passaggio da atmosfere acustiche ad altre elettroniche senza mai interrompere il flusso creativo.

AURORA LUNARE  – Aurora lunare
CD € 15,00

Il progetto di un lavoro che in qualche modo potesse chiudere i conti con il passato, senza mai dimenticarlo, e ci aprisse un nuovo orizzonte di musicalità ed immagini, ha sempre accompagnato i nostri pensieri (e turbato i nostri sonni) ed ha iniziato a concretizzarsi nel momento in cui, dalle nebbie del tempo, ci ha raggiunto Marco con la sua ritrovata smania di (ri)condurci tramite la sua ritmica potente. Fino ad ora, solo laboriosi restauri di brani live e registrazioni amatoriali, finalizzati a non perdere la memoria storica di Aurora Lunare e, qualche anno fa, un primo passo con la partecipazione a tribute album (Melllow Records, Musea Records) dedicati a grandi band internazionali (Marillion, Flower Kings, Yes) e alla rilettura progressive di colonne sonore (Simonetti, Goblin): iniziative stimolanti ma non sufficienti a giustificare la ritrovata unione.
Ecco quindi che, tra varie difficoltà date dal limitato tempo e dalle distanze fisiche, è iniziato un lavoro lento ma “progressivo” di costruzione di quello che sarà il primo CD edito da una etichetta discografica che ha ancora il coraggio di sperimentare, la Lizard Record del navigato condottiero Loris Furlan, con cui ci siamo trovati in piena sintonia, musicale e non solo. I quattro componenti della nuova line-up rappresentano il nucleo storico di AL (Mauro, Luciano, Marco), a cui si è unita successivamente una vecchia conoscenza, Stefano, “Onorati” di averlo a fianco con la sua professionalità e la sua grande esperienza di jazzista aperto ai più vari linguaggi musicali. Ma in questo primo sforzo non siamo stati da soli; hanno, infatti, risposto di buon grado all’appello alcune nobili anime lunari che hanno contribuito alla nostra storia, passata e recente (Corrado, Graziano, Alessandro, Nicola) ed abbiamo avuto la fortuna e il piacere di poter avere la collaborazione di musicisti di grande valore come Gianluca Milanese, lo stesso Alessandro Corvaglia e Tolo Marton (proprio lui!). Un nuovo logo, un nuovo CD con brani composti nei tardi seventies, ma completamente rivisti ed eseguiti con nuovi arrangiamenti e sonorità attuali, per una nuova verve musicale che ci facesse in qualche modo riaprire un libro per troppo tempo rimasto chiuso ad impolverarsi su qualche vecchia scansia della memoria. Il progressive, lo dice la stessa parola, è un qualcosa che progredisce, che si evolve e non può rimanere ancorato ai vecchi cliché benché dell’idea generatrice di questi continua a nutrirsi e a sopravvivere.

Entity
“Il Falso Centro”
CD, euro 15

“Il Falso Centro”, concept album dalle tematiche particolarmente introspettive, tra alienazione e consapevolezza.
Il sound è sempre caratterizzato dallo straordinario lavoro tastieristico di Mauro Mulas, musicista talentuoso (anche di professione), ben coadiuvato dal fido Gigi Longu (basso), Marco Panzino (batteria), Marcello Mulas (chitarra), Sergio Calafiura (voce). Una straordinaria alternanza di dinamiche che a può ricordare i fasti delle sonorità più creative degli EL&P, con grande dispiegamento tastieristico (Hammond, piano, moog, vintage synths), non privo di sferzate chitarristiche e di un lirismo sofferto ed intimistico (pregevoli i testi di Yuri Deriu rintracciabili nell’allegato pdf).
Un concept che sa coniugare efficacemente momenti di struggente poesia alla grandeur del miglior progressive sinfonico: particolrmente significativi gli oltre 16 minuti di “Il Desiderio”, tra continue variazioni ritmiche e atmosferiche. Ma tutto il disco persegue una propria identità e coerenza espressiva, dai cromatismi pianistici di “Davanti allo specchio” (4’45”), alla malinconia de “Il Tempo (8’41”), alle tensioni sinfo-rock di “Il Trip dell’Ego” (5’26”), alla forza lirica di “ANT” (9’27”), all’incedere rock (con sviluppi sinfonici) di “L’armatura” (12’42”), al finale inquieto ma consapevole de “La Notte oscura dell’anima” (5’59”)

IL FAUNO DI MARMO – Canti, racconti e battaglie
CD Digipack € 16,00

Dopo un anno di lavoro IL FAUNO DI MARMO debutta con l’album “Canti, racconti e battaglie”, nove brani, tra i quali spiccano “Benvenuti al circo”, “Dorian Gray” e “Un villaggio, un’illusione”, rifacimento di un pezzo di Quella Vecchia Locanda, tutti registrati negli studi Lintver di Gorizia. Lo stile musicale denuncia influenze di hard rock e progressivo italiano degli anni ’70, tra echi di Jethro Tull, Biglietto per l’Inferno e primi Uriah Heep. Il quintetto friulano è composto da Luca Sterle (voce, flauto); Valerio Colella (chitarra); Francesco Bonavita (tastiere); Alberto Ballarè (basso) e Luca Carboni (batteria).

10 gennaio 2014:

Eccovi ancora news, tutto il meglio del prog lo trovate sempre sul Camelot Club!

Bernardo Lanzetti – VOX 40 Live – Forty Years of Voice Impossible Cd+Dvd € 19,50
Nella primavera del 1973, Bernardo Lanzetti, con il gruppo “Acqua Fragile”, registrava l’album omonimo, che dava il via ad una brillante ed encomiabile carriera artistica della principale voce rock italiana. Per celebrare i quarant’anni di musica e di voce, trascorsi da allora, è stato organizzato un importante e significativo concerto denominato “VOX 4” che si è svolto il 28 maggio 2013 al Teatro Al Parco di Parma. Nel concerto si è ripercorsa tutta la lunga carriera artistica di Bernardo Lanzetti con tanti ospiti ed amici che hanno voluto testimoniare con la loro presenza la bravura dell’artista italiano. Uno dei momenti più singolari è stato “Acqua Fragile per Orchestra” ovvero la rivisitazione delle musiche dell’”Acqua Fragile” da parte della “Tango Spleen”, la piccola orchestra classico/moderna del pianista e conduttore Mariano Speranza, solitamente specializzata in tanghi argentini, ma qui rivelatasi molto Prog nel sound che si è avvalso anche dell’intervento di Franz Dondi e Piero Canavera, membri originali della leggendaria Acqua Fragile.  Altro elemento è stata senz’altro la “voce impossibile” di Bernardo nelle musiche PFM eseguite dalla “Chocolate Kings Band” con l’ospite Franco Taulino (Beggar’s Farm) al flauto, ma anche in episodi d’avanguardia, Glovox ad esempio, nonché nelle ultime avventure targate “CCLR”.  Il VOX 40 è stato registrato in audio e video ed è ora disponibile in confezione cofanetto che raccoglie il CD audio di “Acqua Fragile per Orchestra” nonché il DVD di tutto il concerto, ed un libretto di 16 pagine che testimonia, in dettaglio, tutto il lungo ed articolato evento che ha visto sul palco Bernardo Lanzetti con 23 musicisti.
VOX 40 “Forty Years of Voice Impossible” –  Performed Live at Teatro al Parco, Parma, Italy May 29, 2013
Acqua Fragile per Orchestra: 1 -“Acqua Tango Medley” , 2 -“Cosmic Mind Affair”, 3 – “Professor”, 4 – “Bar Gazing”, 5 – “Mass Media Stars”, 6 – “Education Story”, 7 – Going Out”, 8 – “Comic Strips”, 9 – “Morning Comes”.
Bernardo Lanzetti & Tango Spleen Orquesta – Mariano Speranza, conductor and piano – Andrea Marras, violin – Elena Luppi, viola – Gian Luca Ravaglia, upright bass – Silvio Jara, guitar & percussions – Francesco Bruno, bandoneon – Anna Palumbo, percussions – Bernardo Lanzetti, lead vocals and acustic guitar – plus: Adrian Ensemble String Quartet: Jacopo Cavalli, violin – Cecilia Bolognesi, violin – Davide Berselli, viola – Paola Herbertson, cello. and: Anna Barbazza – Alex Giallombardo, backing vocals. Special guests: Piero Canavera, drums – Franz Dondi, electric bass
Eclectic CCLV: 1 – “Hylas & The Nymph”  2 – “Words Got The Power”, 3 – “The Late Hour”.
Bernardo Lanzetti, lead vocals and “glovox” – Gigi Cavalli Cocchi, drums – Enzo Frassi, upright bass – Pierpaolo Vigolini, piano.
Chocolate Kings: 1 – “La Carrozza Di Hans”, 2 – “Dolcissima Maria”, 3 – “Paper Charms”, 4 – “Traveler, 5 – “Harlequin”, 6 – “Chocolate Kings”, 7 – “Impressioni di Settembre”, 8 – “Red Vertigo”, 9 – “William Tell Overture”, 10 – “ E’ Festa/Celebration”.

DISCIPLINE – CHAOS OUT OF ORDER + 1 25TH ANNIVERS. REISSUE  CD Digipack € 16,00
Nuova edizione 25 Anniversario + bonus track ” Peacemaker” .
Il debutto dell’88  della band di Detroit era un concept album su un aspirante musicista rock . L’album , naturalmente inizia il percorso che ritroveremo nelle opere successive della band , in particolare il cantante Matthew Parmenter ci suggerisce , come il viaggio andrà in futuro . COOO non è un album per completisti , ma ci mostra una giovane band promettente con alcuni diamanti che brillano in maniera molto seducente .
Durante 25 anni è out – of-print , l’album divenne il più ricercato e sfuggente delle registrazioni della band . Solo concept album della band , “Chaos Out of Order” sperimenta influenze sonore e musicali che diventeranno tipiche del sound della band . Questa edizione rimasterizzata include l’inedito “Peacemaker “, registrato dalla stessa formazione nel 1987. Da non perdere !!!
Tracklist:
1. Man & the Locust parts 1 and 2 – 8:40
2. Still Night – 3:32
3. Trying to Catch My Senses – 1:56
4. Uphill Climb – 4:41
5. Man in Transition – 4:03
6. The Conscious Slumber – 1:43
7. Mickey Mouse Man – 4:24
8. Interlude – 4:43
9. Wrists – 9:30
10. Peacemaker (1987) – 9:56

DREAM THE ELECTRIC SLEEP – Lost and Gone Forever CD Digipack € 16,00

Cosa c’è di meglio per una band dal Kentucky , che elaborare un concept sulla vita di un minatore locale ?
DREAM THE ELECTRIC SLEEP è un gruppo speciale che intreccia sonorità varie e che fà in modo che all’interno del cd possiamo trovare sonorità alla PINK FLOYD ( ” Canary ” ) , poi hammond anni Settanta ( “The Jones” ) ma anche e, soprattutto, muri sonori , vicini a Oceansize. Un disco che strizza l’occhio ai gruppi prog contemporanei utilizzando strumenti stilistici profondi ma rendendoli familiari a tutti. Cosa bella e rara .

YES – Close To The Edge CD+DVD € 22,50
Il Remixed di Close To The Edge è il primo di una serie di Yes album ampliati. Presentato nella versione vinile replica con scheda apribile (con maniche interne di protezione) con booklet che comprende nuove note di copertina scritte da Sid Smith, insieme a foto rare e materiale d’archivio, l’album è stato rimixato per 5.1 Surround Sound dai master originali in studio da Steven Wilson. Il CD presenta un nuovo mix album stereo da Steven Wilson, un nuovo mix di America e un early mix di Close to the Edge . Contiene artwork originale di Roger Dean che ha inoltre rivisto l’artwork per questa nuova edizione.

Advertisements

Single Post Navigation

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: